Google+

Vogliono costruire la Morte Nera di Guerre Stellari. E Obama risponde pure

gennaio 18, 2013

Negli Stati Uniti 35.000 (e già su questo c’è da ridere e riflettere) persone hanno firmato una petizione per chiedere al governo di costruire la Morte Nera. Per chi non avesse mai visto Guerre Stellari si tratta di una gigantesca astronave delle dimensioni della Luna capace di distruggere un intero pianeta.

Il bello, però, è che l’amministrazione Obama ha risposto a questi sciroccati con un documento ufficiale argomentando la propria posizione. Non possiamo costruire la Morte Nera, hanno scritto, perché costerebbe troppo e, al momento, siamo impegnati a ridurre il deficit; non siamo favorevoli a una politica di distruzione di altri pianeti anche se è indubbio che una tale impresa creerebbe molti nuovi posti lavoro.

Quando si dice: una politica che sa dare delle risposte.

È la stessa cosa che accade qui in Italia quando chiedi alla Asl i permessi per aprire un bar, quando cerchi di capire in che anno e con quanto potrai andare in pensione, quando provi a interpretare la cartella esattoriale che l’Agenzia delle Entrate ti ha mandato. A proposito di Morte Nera.

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!
I commenti sono liberi. La redazione rimuoverà quelli offensivi.

3 Commenti

  1. Andrea says:

    Stavo pensando ad un parallelo del genere: Governo – Impero Galattico; Agenzia Entrate – Morte Nera; Befera – imperatore Palpatine; Monti – Moff Tarkin (Nessuno mi pare degno di essere paragonato a Darth Vader).
    Ci sarà un piccolo portello di raffreddamento non schermato entro cui piccoli caccia stellari possano lanciare due missili dopo una perigliosa corsa e fare così saltare in aria il tutto, occupanti compresi?

    • Marco says:

      Certo che ci sono i due missilini: si chiamano evasione.

      • Andrea says:

        @Marco
        In realtà avevo pensato al piccolo portello come alla fessura dell’urna elettorale, alla possibilità di cambiare ceti dirigenti non all’altezza tramite le elezioni. Ma mi rendo conto che è una pia illusione.

La rassegna stampa di Tempi
MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download
Il Paradiso andata e ritorno - Di Giovanni Fighera

Tempi Motori – a cura di Red Live

Ridisegnata nei dettagli e capace di offrire un allestimento più ricco, la Ford Ecosport sta riuscendo a ritagliarsi una fetta importante del mercato SUV. Il motore TDCi da 100 cv è il cuore giusto per lei? Scopriamolo in questa prova

L'articolo Prova Ford Ecosport 2018 <br> il bello della concretezza proviene da RED Live.

Nasce sulla base del Crafter e promette praticità e abitabilità da camper. A fine agosto ne sapremo di più

L'articolo Volkswagen Grand California, perché la vita è un viaggio proviene da RED Live.

Piegano come una moto (a volte pure di più) ma offrono più sicurezza e abitabilità. Con un buon "allestimento" possono essere una valida alternativa all'auto offrendo velocità e agilità da scooter e protezione (anche dei vestiti) da auto. Sono i mezzi a tre ruote, sia scooter sia moto, con sistema di basculamento. Quasi tutti scooter hanno però una guest star. Ecco quali sono e come vanno.

L'articolo Moto e scooter, quando due ruote non bastano. Ecco i migliori tre ruote proviene da RED Live.

I prezzi partono da 24.650 euro, quattro gli allestimenti disponibili

L'articolo Peugeot 2008, arriva il 1.5 BlueHDi con cambio automatico proviene da RED Live.

Per chi vuole qualcosa in più della solita Sport Utility, con l'accento sulla sportività. Farà il suo debutto ufficiale al Salone di Parigi, in ottobre

L'articolo Skoda Karoq Sportline, la SUV che va di fretta proviene da RED Live.