Un locale con molte pretese e tutte a pieno diritto

IMG_5573-04-05-17-11-43

Articolo tratto dal numero di Tempi in edicola (vai alla pagina degli abbonamenti) – Tempus fugit, lo sappiamo tutti. E noi chiediamo perdono: da quasi quattro anni non andavamo a provare la cucina gloriosamente antiminimalista di Marco Dallabona. Parliamo della Stella d’Oro, grandioso (in tutti i sensi) ristorante adagiato a Soragna (Parma), un paesino che profuma di Guareschi. E probabilmente anche a Guareschi, che pure prediligeva la cucina semplice e i ruspanti salumi della zona, sarebbe piaciuta questa enclave di buon gusto: sala giudiziosa, calda, accogliente, col legno e le decorazioni disposte nel modo giusto. E una cantina sterminata: il pallino di Marco sono gli Champagne e gli altri spumanti del mondo, ma troverete ogni bendidio, compresi i ruspanti vini locali, Lambrusco in testa.

E quanto al mangiare? Abbiamo già sottolineato in passato il “francesismo” della cucina di Marco: italianissima, ovvio, ma con un concetto dell’assemblaggio e degl’ingredienti che rimembra una grande table d’Oltralpe. Provate il cannolo di lumache con patate ed erbe in pasta croccante e ratatouille di carciofi. O l’uovo poché con “tiepido” di Taleggio, zucca, scarola e crostini.

Di primo, il più italiano dei piatti: il risotto mantecato al Lambrusco con yogurt di Parmigiano e cubi di Mariola, ossia il salame cotto a grosso diametro. Un piatto che è un manifesto, nella sua gioiosa rotondità, almeno quanto lo è il savarin di riso in lingua e salsa classica in ricordo di Peppino Cantarelli.

Altro francesismo tra i secondi: animelle dorate e funghi pioppini con patate saltate al timo e “colata” di funghi porcini. Sublime: croccantezza, dolcezza e profumo tutti in un piatto. Ma c’è anche il cavallo al vino rosso con “cremoso” di verza, polenta e castagne. Una cucina che non fa prigionieri. Nemmeno nei dolci: la zuppa inglese con zabaione caldo, amaretti in due modi e gabbia di zucchero filato non è proprio una cosetta.

Il conto è di circa 70 euro a cranio, con la possibilità di menù degustazione. Un ristorante per palati massimalisti, in cui andare almeno una volta nella vita. Garantito.

Locanda Stella d’Oro, Via Mazzini, 8 – Soragna (Parma). Tel. 0524.597122. Sempre aperto

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •