Mannaggia a Trump che ha costretto l’Academy a sbagliare Oscar

Di chi è la colpa se l’Oscar come miglior film straniero non è andato a Toni Erdmann, «incolpevole e pregevole» film «pluripremiato» della tedesca Maren Ade, che pure «al Dolby Theatre di Los Angeles entrava con il favore dei pronostici» e anche secondo il Fatto quotidiano avrebbe meritato molto più de Il cliente di Asghar Farhadi, risultato poi vincitore? Di chi è la colpa se l’Academy ha deciso di assegnare l’ambito riconoscimento cinematografico in base a un criterio che non è cinematografico ma politico? Di chi è la colpa se per “punire” Trump e il suo Muslim Ban la giuria dei cineasti ha scelto di snobbare un gran bel film e di premiare invece un’opera di Farhadi, che tra l’altro «non è il lavoro più riuscito dell’autore persiano»? I lettori di un blog che si intitola Trump-che-rovina-cose lo sanno benissimo di chi è la colpa. E lo sa anche il Fatto: «Tutta colpa di The Donald». È suo il «ruolo del carnefice». «Maledetto Trump!».

trump-oscar-farhadi-fatto-quotidiano

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •