Tragedia della follia, Ingroia si crede Borsellino e il Fatto quotidiano si crede la Bibbia

 Si sa che, con il caldo, i disturbi della personalità tendono ad aggravarsi e rischiano di esplodere in crisi acute che sfociano nel più classico dei titoli di giornale: “Tragedia della follia”.

Il fiato di Caronte e Minosse sembra aver dato la stura a una teoria senza fine di crisi di identità.

Il Fatto quotidiano si crede la Bibbia.

Bersani si crede Vasco Rossi.

Bossi si crede Maroni e Maroni si crede Bossi.

Belen si crede incinta, e io non ne so niente.

I pompieri spagnoli si credono modelli di Vogue.

Raffaele Lombardo si crede un amministratore lombardo.

E, quel che è peggio, Ingroia si crede Borsellino.

A me piacerebbe tanto sentirmi Ibrahimovic, ma tengo duro.

 

 

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •