Sul Fatto quotidiano c’è chi ha notato il fascino virile di Bin Laden

Lidia Ravera ha un debole per quel pezzo d’uomo di nome Osama (o era Obama?). Flavia Perina pagherebbe per convincere le donne a non votare più il Pdl. Giulio Tremonti non guarda le ballerine in tv. Le orazioni dai quotidiani di oggi

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

GIOVANI, CARINI ED ETEROGENEI. Abbiamo pagato il fatto di essere giovani ed eterogenei.
Francesco Pionati, Corriere della Sera

SÌ TU. All’incasso? Io?
Riccardo Villari, nuovo sottosegretario ai Beni culturali, Corriere della Sera

UN PO’ COME TRIPOLI. Emergenza rifiuti, a Napoli da lunedì torna l’esercito, 200 soldati per rendere la città «un posto civile».
Isabella Bossi Fedrigotti, Corriere della Sera

UN COLPO IN TESTA? L’orgoglio americano. Ora tocca all’industria.
Titolo del commento di Massimo Gaggi, Corriere della Sera

NON FARLO PIÙ PUCCETTONE. Il generale di stato maggiore pachistano Ashfaq Parvez Kayani (…) ha ordinato un’inchiesta interna. (…) Assieme a una minaccia: guai se Washington dovesse tornare a operare in questo modo in Pakistan. (…) Mossa peraltro addolcita nel pomeriggio, quando dal ministero degli Esteri di Islamabad si è specificato che i rapporti con gli Stati Uniti restano comunque ottimi.
Lorenzo Cremonesi, Corriere della Sera

BEN DETTO CARA LIBIA. Obama e Osama sono separati soltanto da una consonante: l’uno potrebbe essere il refuso dell’altro. Dotati all’origine di un certo fascino virile, si sono trovati a incarnare i ruoli di protagonista e antagonista.
Lidia Ravera, il Fatto quotidiano

PAURA EH? Qualunque azione sia stata attribuita a Bin Laden, l’assassinio di un essere umano disarmato e circondato dai familiari rappresenta un fatto abominevole.
Fidel Castro, Corriere della Sera

WORLD TRADE SALERNO REGGIO. Nessuno si aspettava che per ricostruire il World Trade Center ci volesse così tanto tempo. Dieci anni sono un’enormità se si pensa che l’Empire State Building è stato eretto in soli due mesi.
Jonathan Safran Foer intervistato dal Corriere della Sera

MODESTAMENTE. Conosco un’abitudine di Obama: risponde per punti ai promemoria dei suoi collaboratori, in modo da evitare coinvolgimento emotivo. Proverò a imitarlo.
Furio Colombo risponde (per punti) alla lettera a Obama di Roberto Faenza, il Fatto quotidiano

A PARTE UN PAIO DI MISSILI. Napolitano e il Papa, piena sintonia sul Nordafrica.
Titolo del Corriere della Sera

CHI L’AVREBBE DETTO. Gli Usa suggeriscono di puntare sul dopo-Gheddafi.
Titolo del Corriere della Sera

COUS COUS BANG BANG. «Facciamo quello che le donne hanno sempre fatto, solo un po’ più in grande». Lo dice girando con un cucchiaio enorme decine di chili di cous-cous che saranno distribuiti ai ribelli, al fronte.
Giusi Fasano, inviata a Bengasi, Corriere della Sera

DONNE, FATE L’UNCINETTO. Se avessi un milione di euro pagherei i più bravi creativi italiani per lanciare una campagna su scala nazionale sul tema: “Donne, ma siete matte a votare ancora il Pdl?”.
Flavia Perina, deputata di Fli, lettera al Fatto quotidiano

MICA COME CIANCIMINO. Lilin: la bufala che venne dal freddo. Dal suo primo libro, diventato un caso ma basato su un falso storico, il regista Salvatores sta ricavando un film.
Titolo e sommario del Fatto quotidiano Saturno

BEI TEMPI QUELLI. Sanaev: «Era meglio la gloriosa Urss».
Titolo del Fatto quotidiano Saturno

MORE DANCERS. Secondo Giulio Tremonti in televisione ci vorrebbero «meno ballerine e più inglese», anche «in prima serata».
Enrico Marro, Corriere della Sera

MORE SÒLAS. La domanda che invece noi umilmente ci poniamo è questa: ma Barbara Serra non sarà mica una specie di Alessio Vinci in gonnella? Come si dice sòla in inglese?
Aldo Grasso, Corriere della Sera

SIAMO A POSTO. Del Piero firma: voglia di scudetto.
Titolo della Stampa

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •