Il mio amico Stefano Borgonovo, compagno di battaglia, esempio per tutti

Vorrei salutare Stefano Borgonovo, un mio caro amico che ci ha lasciato e che, come me e molti di noi, ha combattuto la Sla.

Purtroppo “la stronza”, come la chiamava lui, ha preso il suo corpo, ma non ha potuto rubarci ciò che lui ci ha lasciato: la forza del suo esempio che niente potrà portare via.

Stefano ha combattuto la Sla strenuamente. Le ha dato battaglia come pochi hanno saputo fare. Ha costituito la “fondazione Borgonovo” a favore della ricerca.

Adesso ci ha lasciato, ma la Sla non ci “ruberà” ciò che ci ha regalato. Spesso i grandi uomini non si riconoscono dai gesti eclatanti, ma dalla loro capacità di accettare le infauste condizioni date, dare battaglia, mostrare a tutti che anche un malato è una persona, è una vita.

CIAO CAMPIONE, CIAO MIO CARO AMICO, CIAO STEFANO!

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •