Si scava ancora nel pop di Andy Warhol all’MDM Museum di Porto Cervo

Di Andy Warhol si è già visto e detto tutto e più di tutto. Musei e gallerie hanno sviscerato abbondantemente le opere del fautore del profeta dei 15 minuti di fama per tutti, del guru della celebrità effimera e mercificata che ha conquistato la generazione dell’usa e getta con le sue serigrafie a portata di tutti (relativamente). E’ il solito sogno americano che si ripete quello che ci viene raccontato dalla mostra Andy Warhol. American Dreams, da poco inaugurata presso l’MDM Museum di Porto Cervo e curata da Achille Bonito Oliva.

Visibile fino al 21 settembre 2013, la retrospettiva sull’alternativo di Pittsburg, oltre ai soliti ritratti pop, proietta un video inedito di 110 minuti circa in superotto girato dall’artista nel 1982 insieme a Peter Wise durante un viaggio da New York a Cape Cod, e si sofferma anche sulle numerose collaborazioni avute dal protagonista con case discografiche, cantanti e gruppi musicali, da Aretha Franklyn ai Velvert Underground ai Rolling Stones. Più pop e commerciale di così davvero non si può.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •