Roberto Saviano critica News of the World descrivendo Repubblica

Roberto Saviano critica un giornale che “intercetta clandestinamente migliaia di cittadini per fabbricare gossip”. Non parla però di Repubblica ma di News of the World. Per Fini Fli è una lunga lunga lunga traversata a piedi nel deserto. Queste e altre orazioni dai quotidiani di oggi

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

NEWS OF THE REPUBBLICA. Attraverso un foglio scandalistico, un gruppo imprenditoriale teneva sotto tiro chiunque si ponesse contro la sua linea e al contempo bruciava la concorrenza intercettando clandestinamente migliaia di cittadini per fabbricare gossip.
Roberto Saviano sullo scandalo News of the World, la Repubblica

NEWS OF THE PROCURA. Anche in queste ore, si tenta di fare confusione sulla strategia del fango italiana. C’è chi equipara le intercettazioni pubblicate dai nostri giornali ai metodi inglesi, mentre sono il frutto regolarissimo del lavoro della magistratura.
Roberto Saviano sullo scandalo News of the World, la Repubblica

DISSE LA VACCA AL MULO. Da noi alcune agenzie usavano materiali compromettenti a scopi di lucro, compiendo sul gossip l’estorsione classica. Alcuni quotidiani vi ricorrono invece per distruggere la carriera e l’immagine delle persone non gradite.
Roberto Saviano sullo scandalo News of the World, la Repubblica

SÌ MA TU POI CHE LAVORO FARAI? Se c’è qualcosa che si può fare prima che arrivino leggi nuove a liberare l’informazione dal racket, è proprio la scelta del lettore. Del singolo lettore che in questo istante legge queste parole: non finanziare questa forma di racket-giornalismo.
Roberto Saviano sullo scandalo News of the World, la Repubblica

VIGILI. Lei è l’unico che, per i vincoli di bilancio, ha creato vigili urbani di cartone. «È un esempio di governo creativo. In fondo l’automobilista non s’accorge da lontano che il vigile è di cartone. Gli sembra vero e rallenta uguale».
Gianluca Buonanno, sindaco di Varallo Sesia e deputato leghista, intervistato dalla Repubblica

PASSATO E SERVITÙ. Il partito degli onesti? In sé è un’espressione vuota. Nessuno farebbe un “partito dei disonesti”.
Gianfranco Fini critica le parole di Angelino Alfano, la Repubblica

FRA PARENTESI. Torna Gianfranco Fini, dopo un periodo un po’ carsico. Abbronzato (non da lampada) e sorridente.
Alessandra Longo, la Repubblica

LUNGA LUNGA. Su Fli, nata gracile, ammette: «Abbiamo avuto oggettive difficoltà. È una lunga traversata a piedi nel deserto».
Gianfranco Fini, dichiarazione raccolta da Alessandra Longo, la Repubblica

PREMIO CHISSENEFREGA. Qui sopra, Lina Wertmuller con gli inconfondibili occhiali dalla montatura bianca. «Sono arrivata – racconta – ad averne cinquemila paia».
Didascalia della Repubblica Casa & Design

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •