Palma d’oro all’indignazione di Bertolucci, regista bunga bunga

Cannes celebra la carriera del regista di “Ultimo tango a Parigi” e “The Dreamers”. E poteva non dirsi indignato pure lui? Le orazioni dai quotidiani di oggi

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

PICCIONI BOMBARDIERI. Ieri La Russa ha fatto un comizio e un piccione l’ha colpito sulla mano mentre teneva il microfono: «Potrebbe andare a bombardare in Libia!» ha sdrammatizzato il ministro della Difesa.
Libero

LA FANTASIA AL PETROLIO. La Russa sostiene che le donne di sinistra siano brutte. «Mi offende molto. Noi siamo bellissime, anche perché siamo serene. Abbiamo la gioia che faceva belle le ragazze del ’68. Il coraggio della fantasia».
Milly Moratti intervistata dal Fatto quotidiano

EH? Siamo fuori intervista, no? Beh, allora, scusi: tra Cesa e Berlusconi, secondo lei, chi è che mi riempie un palazzetto dello sport, eh?
Dorina Bianchi intervistata dal Corriere della Sera

LA POSIZIONE DEL MISSIONARIO. Fatevi missionari di verità e libertà.
Silvio Berlsuconi in comizio, Corriere della Sera

A QUANTO PARE SÌ. C’è qualcuno che può veramente credere che un imprenditore voglia vo-lon-ta-ria-men-te ammazzare i suoi operai?
Alberto Bombassei, vicepresidente di Confindustria, intervistato dal Corriere della Sera

PRIMA CHE LO FACCIANO I GIORNALI. Vuoi lavorare all’Aler? Racconta i tuoi gusti sessuali. Domande sulla vita privata alla selezione per un posto da direttore dell’istituto case popolari di Brescia.
Titolo e sommario del Fatto quotidiano

PUPARI IN BIKINI. «Il decreto spiagge scritto sotto dettatura degli stabilimenti». Accuse di Wwf e Fai, dubbi di Napolitano.
Titolo e sommario della Repubblica

ULTIMO TANGO A CANNES. Si indigna, Bernardo Bertolucci. Perché non tutti gli italiani sanno farlo, ed è dunque a quelli «che sanno ancora resistere, criticare lo stato di tremenda anestesia in cui versa il nostro paese» la dedica della sua Palma d’oro alla carriera.
Anna Maria Pasetti, il Fatto quotidiano

ITALIANI VI STIMO. Due conclusioni: la Lega di Bossi ha fatto molto per rendere l’Italia un paese più volgare e cattivo. Ha avuto grande successo perché l’Italia era pronta.
Furio Colombo, il Fatto quotidiano

BASTEREBBE LA CHAMPIONS. La Juve vuole lasciare l’Italia e giocare in Francia o altrove.
Fabrizio Bocca, la Repubblica

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •