Google+

Orologi atomici (elogio dell’imprecisione terrestre)

terra-shutterstock_275060792

Una notizia di ieri, trenta giugno, ci ha entusiasmati: gli orologi atomici di tutto il mondo virtualmente fermi per un secondo nella notte tra il 30 giugno e il primo luglio, per “aspettare la Terra”. Il movimento di rotazione del nostro pianeta viene progressivamente rallentato dall’attrito degli oceani, maree e atmosfera.

Gli orologi atomici sono più precisi rispetto alla Terra e per questo motivo, progressivamente ma ad intervalli impossibili da prevedere, la rete di osservatori (Iers) che misura la rotazione della Terra, decide che è il momento di fermare  gli orologi atomici per un secondo per sincronizzarli con il movimento della Terra.

Che cosa ci entusiasma? L’imprecisione della Terra.

Le Leggi del civil law, del common law, i tribunali, le Corti costituzionali, la sharia vogliono normalizzare l’imprecisione: orologi atomici senza responsabilità. Fermerebbero la Terra, per sincronizzarla a loro stessi.

La testimonianza più grande che possiamo dare è proprio l’imprecisione:

Quindi sembrò
come se gli uomini
dovessero procedere
dalla luce alla luce,
nella luce del Verbo.
Attraverso la Passione
e il Sacrificio
salvati a dispetto
del loro essere negativo;
bestiali come sempre,
carnali,
egoisti come sempre,
interessati e ottusi
come sempre
lo furono prima,
eppure sempre in lotta,
sempre a riaffermare,
sempre a riprendere
la loro marcia sulla via
illuminata dalla luce.
Spesso sostando,
perdendo tempo,
sviandosi, attardandosi,
tornando, eppure mai
seguendo un’altra via.
T.S. Eliot, Cori dalla Rocca

Ecco perché il cristianesimo è una cosa dell’altro mondo, in questo mondo: una Presenza s’attarda.

Foto Terra da Shutterstock


Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!
I commenti sono liberi. La redazione rimuoverà quelli offensivi.
La rassegna stampa di Tempi
MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download
Il Paradiso andata e ritorno - Di Giovanni Fighera

Tempi Motori – a cura di Red Live

Ridisegnata nei dettagli e capace di offrire un allestimento più ricco, la Ford Ecosport sta riuscendo a ritagliarsi una fetta importante del mercato SUV. Il motore TDCi da 100 cv è il cuore giusto per lei? Scopriamolo in questa prova

L'articolo Prova Ford Ecosport 2018 <br> il bello della concretezza proviene da RED Live.

Nasce sulla base del Crafter e promette praticità e abitabilità da camper. A fine agosto ne sapremo di più

L'articolo Volkswagen Grand California, perché la vita è un viaggio proviene da RED Live.

Piegano come una moto (a volte pure di più) ma offrono più sicurezza e abitabilità. Con un buon "allestimento" possono essere una valida alternativa all'auto offrendo velocità e agilità da scooter e protezione (anche dei vestiti) da auto. Sono i mezzi a tre ruote, sia scooter sia moto, con sistema di basculamento. Quasi tutti scooter hanno però una guest star. Ecco quali sono e come vanno.

L'articolo Moto e scooter, quando due ruote non bastano. Ecco i migliori tre ruote proviene da RED Live.

I prezzi partono da 24.650 euro, quattro gli allestimenti disponibili

L'articolo Peugeot 2008, arriva il 1.5 BlueHDi con cambio automatico proviene da RED Live.

Per chi vuole qualcosa in più della solita Sport Utility, con l'accento sulla sportività. Farà il suo debutto ufficiale al Salone di Parigi, in ottobre

L'articolo Skoda Karoq Sportline, la SUV che va di fretta proviene da RED Live.