La legge sull’omofobia precede il matrimonio gay. Lo dice Scalfarotto

Sull’Espresso è stata pubblicata un’intervista a Ivan Scalfarotto, il deputato del Pd che, con Antonio Leone del Pdl, è il relatore della proposta di legge sull’omofobia e transfobia.
Nell’intervista, Scalfarotto si difende dall’accusa di aver annacquato la proposta, rendendola una “legge spot”. Discute di emendamenti e schieramenti, spiega che non introdurrà reati di opinione e si dice amareggiato che «non si colga l’importanza di una legge che potrebbe essere approvata dal 70 per cento del Parlamento, che per la prima volta riconosce e condivide una richiesta del movimento Lgbt. Anche i cattolici si apprestano a votarla: perché la consideriamo intelligenza col nemico?».
Il passaggio più interessante dell’intervista è la domanda e la risposta che di seguito riportiamo:

Ma questo dibattito non allontana quello sui matrimoni gay, o sulle unioni?
«Io direi che lo precede. Perché sono due cose diverse. E l’una viene logicamente prima dell’altra».

Qui l’intervista integrale.

Contenuti correlati

Video

Lettere al direttore

Foto

Welcome Back!

Login to your account below

Create New Account!

Fill the forms bellow to register

Retrieve your password

Please enter your username or email address to reset your password.

Add New Playlist