Egitto, ciascuno pensi per sé. Ricordate il discorso di Obama all’università del Cairo?

Un lettore del Foglio, Gaetano Tursi, coglie oggi in una lettera inviata al direttore, un aspetto poco dibattuto nei recenti fatti di sangue in Egitto. “Egitto, 4 giungo 2009. ‘Nessun sistema di governo può o deve essere imposto da una nazione all’altra. Ma questo non riduce il mio impegno per avere governi che riflettano la volontà della gente’. Chi si ricorda più del magistrale discorso di Obama all’università del Cairo? Solo qualche mese prima il mondo intero aveva archiviato la ‘dottrina’ del cattivissimo Bush e si accingeva a prendere atto del magnifico nuovo corso della politica estera Usa: quella del ciascuno pensi per sé. Ecco, appunto”.
Telegrafica la risposta del direttore Giuliano Ferrara: “Appunto”.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •