Non vi piace il lesso? Da Cavour, il carrello dei bolliti vi convincerà a rimpinzarvi come non mai

Già il nome, Cavour, fa pensare a qualcosa di storico, di tradizionale. Ecco, non sappiamo quale sia la radice del nome. Forse è solo la strada su cui si affaccia. Resta il fatto che il ristorante Cavour, a Villafranca di Verona (VR), ha qualcosa di sublimemente ottocentesco, rassicurante. Potete parcheggiare in un comodo spiazzo privato, poi entrate. Si può mangiare fuori, ma l’ambiente interno ha una tenerezza retrò. Pure la gentilezza del servizio è d’altri tempi. Moderne invece le apparecchiature, con bicchieri adeguati a una lista di vini che privilegia le ottime bottiglie veronesi, e non si fa mancare una mezza dozzina di opzioni al calice.

La cucina? Fedele al contesto. Si parte con antipasti di commovente ortodossia, come il luccio in salsa con polenta, grande classico del Mincio e dell’Adige. Oppure, con salumi di produzione propria. Di primo, la pasta è fatta in casa, ci tengono a dire da farine biologiche. Inevitabile planare sulle tagliatelle, servite coi quattro sughi in salsiera, alla maniera locale: piselli, fegatini di pollo, salsa di pomodoro (per nulla banale o insapore), ragù bianco di vitello (speziato, azzeccatissimo). Se no, gnocchi col formaggio Monte Veronese e la ricotta affumicata, o tagliolini con gli asparagi, proposti anche col brodo e i fegatini, come da tradizione scaligera.

Ma lasciatevi uno spazio per l’oggetto del desiderio: bolliti e arrosti al carrello. C’è tutto: la morbida testina, la gallina, il cotechino, la lingua, il manzo. E il prosciutto di Praga, la punta di petto di vitello (deliziosamente croccante). Il tutto, con cren, salsa verde, e mostarde. E la mitica pearà, la salsa veronese calda, fatta col pane, il pepe, il brodo e il midollo. A lato, un carrello di verdure, per equilibrare l’esuberanza carnea con del buon “verde”. C’è pure il carrello dei dolci. Di solito biasimiamo questa prassi, ma la zuppa inglese è come quella della mamma. Prevedete circa 40-50 euro per rimpinzarvi come non mai.

Per informazioni
Ristorante Cavour
Via Cavour, 40
Fraz. Dossobuono
Villafranca di Verona (Verona)
Tel. 045 513038
Chiuso mercoledì e domenica sera (in estate domenica e sabato)

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •