Mostra – Santi, Veneri e Cupidi del Veronese in mostra a Londra

Delle opere di Paolo Caliari (1528 – 1588) furono e ne sono – in parte – ancora piene chiese, palazzi patrizi, ville ed edifici pubblici in tutto il Veneto e nella Venezia intrisa del fasto e dello splendore del XVI secolo. <<La maestria di Veronese – afferma Nicholas Penny, direttore della National Gallery di Londra che attualmente ospita la mostra Il Veronese: splendore nella Venezia del Rinascimento – nell’uso dei colori, dello spazio, della luce e la sua sensibilità per la bellezza, il fasto e l’eleganza catturano da sempre l’immaginario di una miriade di artisti e amanti dell’arte>>. Catturano anche, possiamo aggiungere, lo sguardo del grande pubblico: sarà per le storie della tradizione religiosa e mitica occidentale, sarà per i volti gentili di Madonne, Santi, Veneri, Cupidi, di gentiluomini e gentildonne protagonisti dei suoi ritratti. La curatela di questa grande ed esaustiva retrospettiva, aperta fino al prossimo 15 giugno, è affidata al giovane Xavier F. Salomon, già curatore della Frick Collection di New York.

Dalle pale d’altare, alle allegorie, dai ritratti e alle scene mitologiche, sono cinquanta le opere del maestro italiano riunite presso quello che è uno dei più noti e visitati musei londinesi, alcune di esse esposte di nuovo insieme dopo molti, troppi, anni. Ne è un esempio L’Adorazione dei Magi (1573) di casa alla National Gallery esposta accanto ad una pala con lo stesso soggetto proveniente dalla Chiesa di Santa Corona a Vicenza. Le due tele non furono mai riunite dopo che lasciarono lo studio dell’artista quasi mezzo millennio fa. E’ possibile anche fare il confronto tra le opere di carattere religioso, come il Martirio di San Giorgio (1565), arrivato da Verona, dalla Chiesa di San Giorgio in Braida, e quelle profane dipinte nello stesso periodo, come La famiglia di Dario ai piedi di Alessandro (1565-67) di proprietà della galleria. Un tuffo nello splendore del Rinascimento italiano che ci rende orgogliosi di essere capofila di un gusto e di un virtuosismo artistico apprezzato in tutto il mondo.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •