In amore non siamo altro che confusionari principianti

Principianti. Di cosa parliamo quando parliamo d’amore? Ecco la domanda trabocchetto e retorica titolo della mostra dedicata al sentimento amoroso che il prossimo 13 settembre verrà inaugurata presso l’ex Ospedale Sant’Agostino di Modena. Un’idea che nasce da una considerazione di Raymond Carver che, un un racconto pubblicato nel 1981, affermava che in fatto d’amore “siamo tutti nient’altro che principianti”. Come dargli torto… si faccia avanti chi non si è mai arrovellato con dubbi amletici sulle mosse più opportune da compiere per far capitolare strategicamente l’amato, o per fuggire da uno che amato proprio non è.

Saranno gli artisti Sara Cavallini, Tiziano Rossano Mainieri, Francesco Mammarella, Silvia Mangosio, Luca Monaco, Paola Pasquaretta, Eleonora Quadri, Cristina Serra, Valentina Sommariva, ad esplorare con le loro opere, fino al 13 ottobre 2013, questa pungente tematica. Qualcuno si soffermerà sulle fratture che causano la fine di un amore (Mainieri), qualcun altro parlerà dell’ambivalenza dell’amore attraverso il video di un cuore strappato e ricucito (Mangosio), qualcun altro ancora pensa ai detenuti (Sommariva) che, più degli altri, vivono la doppia pena di non poter esprimere il loro sentimento.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •