Metti un “like” per la scuola paritaria

Cari Presidenti del Consiglio, 

cari Nazareni tutti e due, 

il documento sulla scuola intitolatelo in questo modo: Libertà di educazione. Educazione della libertà. 

La scorsa settimana, su iniziativa di un Preside di Scuola Media Paritaria di Carate Brianza, si è riunito un numero consistente di rappresentanti di Scuole Paritarie del territorio, che hanno concordato un breve intervento da inserire nella consultazione. Questo il testo:

«Oggi le scuole paritarie sono una risorsa per il sistema scolastico italiano, infatti consentono allo Stato un significativo risparmio annuo, spesa che lo stesso Ministero dell’Istruzione non riuscirebbe ad accollarsi nel caso in cui le scuole paritarie dovessero chiudere. Crediamo che un intervento economico a favore delle scuole paritarie si configurerebbe perciò come un sostegno al sistema scolastico italiano. In un’ottica di buon governo, è davvero difficile capire perché, nel documento sulla buona scuola, le scuole paritarie siano semplicemente ignorate».

Proponiamo a tutti di sottoscrivere, ENTRO IL 15 NOVEMBRE 2014, con un “like”.

Di seguito, la procedura da osservare.

  1. Entrare nel sito https://labuonascuola.gov.it, cliccare “login” e registrarsi col proprio nome e cognome, seguendo le indicazioni fornite dal sito.
  2. Aprire una nuova pagina web e digitare https://labuonascuola.gov.it/area/m/6599/ dove compare il testo citato sulla scuola paritaria.
  3. Esprimere il proprio “like” cliccando sul cuore.

 

Caro Rettori delle Università italiane, cattoliche, laiche o statali che siate

Care associazioni scolastiche varie, cattoliche, laiche, popolari, riformiste e affini

Cari sindacati scolastici, cattolici, riformisti, socialisti e affini 

perché non aderite anche voi a questa periferica iniziativa?

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •