Materia – Design. Andata e ritorno. Gli scatti di Mario Guerra da Ancona a Roma

Sarà un appuntamento per gli amanti del riciclo la mostra “Materia – Design. Andata e ritorno”. Dal 17 al 24 settembre 2011 l’evento approderà ad Ancona per poi proseguire a Roma dal 15 al 22 novembre 2011. Faranno da filo conduttore a questo doppio appuntamento, promosso da Ecodom, una serie di scatti fotografici industriali realizzati da Mario Guerra

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

 Si intitola “Materia – Design Andata e ritorno” ed è un viaggio attraverso gli scatti industriali dell’artista italiano Mario Guerra, la mostra che dal 17 al 24 luglio prende vita lungo il tratto pedonale di Corso Giuseppe Garibaldi di Ancona per poi approdare nelle sale della Galleria della Biblioteca Angelica di Roma dal 15 al 22 novembre 2011. Promossa da Ecodom, il Consorzio Italiano di Recupero e Riciclaggio degli Elettrodomestici, la retrospettiva verte sul tema del riciclo degli elettrodomestici ed è suddivisa in tre percorsi, Materia, Design e Riciclo, in ognuno dei quali la materia è mostrata nei suoi diversi stati: prima grezza e non ancora lavorata, poi trasformata e modellata dalle mani dell’uomo e dalla tecnologia in elettrodomestici, poi dismessa e riciclata.

 

 

«Il lavoro fotografico con cui Ecodom si accinge a realizzare le mostre è un libero lavoro artistico alla scoperta della materia  – spiega Mario Guerra – immagini fortemente astratte che cercano in modo grafico e pittorico l’unità artistica tra la materia prima, il manufatto che questa diviene e, ancora, la stessa materia una volta riciclata. Privata di ogni sua funzione e regola, la materia diventa se stessa, prendendo vita in modo quasi romantico proprio perché libera di esistere in un altro modo per un’altra ragione. Il dettaglio astratto di un metallo o di un design può diventare allora una provocazione e spingere anche alla riflessione sul valore delle cose…». Si tratta quindi di un percorso visivo ed emotivo che rimanda sia al nostro fare quotidiano, al nostro modo ormai automatico di usare gli elettrodomestici che abbiamo in casa, sia all’idea della filiera industriale, all’uso corretto delle risorse, all’interesse e all’attenzione per l’ambiente, alla cultura della sostenibilità.   

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •