Lupi e Formigoni divisi dalla maratona, Bocchino viaggia in auto blu suo malgrado

Lupi è amico di Formigoni ma è nettamente più veloce e si veste meglio, don Gallo crede di avere i numeri per la poltrona papale e Bocchino ci ricorda di essere un uomo dal noto rigore. Queste e altre orazioni dai giornali di oggi

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

DE GUSTIBUS «Rivelato uno dei tanti segreti di Gheddafi: è un ammiratore dell’ex segretario di Stato americano Condoleezza Rice»
box del Corriere della Sera

 

AMICIZIE «Io sono più veloce di Formigoni: corro la maratona di New York in 3 ore e 40 . E non mi metterei mai i vestiti che indossa lui»
Maurizio Lupi intervistato dal Corriere della sera

MA POSSONO ALLENARSI «Diciamo che i poteri forti, tra le loro prerogative, non hanno i riflessi pronti»
Michele Serra, il Venerdì di Repubblica

CAMBIARE LA LEGGE ELETTORALE «Ci fosse l’elezione diretta del Pontefice, probabilmente mi farebbero Papa»
don Andrea Gallo, intervista al Venerdì di Repubblica

 

AUTOGOL «Non ho alcuna auto di servizio, anche se sono costretto dalle disposizioni di altri a viaggiare con la scorta. Del resto il mio rigore è noto».

Italo Bocchino intervistato da Repubblica

 

VOLTAGABBANA «La Lega dopo Bossi farà la fine della Dc. Mille correnti e schegge impazzite. con la differenza che almeno i democristiani qualcosa hanno fatto per il Paese. I leghisti no».

Irene Pivetti, intervistata dal Fatto Quotidiano
 

MEDICINA DIFENSIVA «Credo che occorra prendere atto del male assoluto, che si chiama Berlusconi, poi andare a vedere gli errori dei medici che si propongono di curarlo».
Antonio Di Pietro, intervistato dal Fatto Quotidiano

DIAMO UN NOME ALLE COSE «chiediamo al Pd di rompere gli ormeggi».
Antonio Di Pietro, intervistato dal Fatto Quotidiano
 
 
TUTTI AL MARE «Nichi Vendola, uno dei pochi politici, insieme a Prodi, a non passare le vacanze in barca, ma in spiaggia col suo compagno».
didascalia comparsa sul Fatto Quotidiano
 
PROBLEMI DI COMUNICAZIONE «Il fatto che ieri il Cavaliere non sia riuscito a parlare al telefono con il Senatur per informarsi delle sue condizioni di salute, non  va letto in chiave politica. Se gli ha risposto il figlio Renzo è soltanto perché Bossi “stava riposando”».
Giuseppe Vittori su l’Unità

DONAZIONI PER IL CAMBIAMENTO CERCASI «Se non ora quando? Adesso, per essere anche tu protagonista del cambiamento. dona, anche solo un euro, effettuando un bonifico bancario al numero…»
inserzione de L’Unità
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •