L’Unità sa come si dice “indignati” in greco

L’Italia non è un paese per morti. Indignati in greco si dice “aganaktismenoi”. Se vuoi indignarti per i cristiani in Asia, devi dare agli islamici una moschea a Milano. Queste e altre orazioni dai quotidiani di oggi

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

TI PIACEREBBE. La mia Pietà supera Michelangelo.
Titolo del Corriere della Sera sulla Pietà di Jan Fabre, esposta alla Biennale di Venezia

STESSA SITUAZIONE. Difficile davvero indignarsi di fronte a chi impedisce laggiù ai cristiani di diffondere la parola di Gesù se si impedisce ad altri, qui, di pregare nelle moschee.
Luigi Cancrini paragona la libertà religiosa dell’Asia a quella di Milano, l’Unità

IL BELLO DI ESSERE POLIGLOTTI. Si scrive “aganaktismenoi”, si legge «indignati». Dilaga in Grecia la protesta nata in Spagna.
Occhiello dell’Unità

QUESTIONE DI NASO. 

Il centrosinistra deve capire che vincere le amministrative non vuol dire avere già in tasca le politiche. E siccome è a quello che bisogna puntare, occorre definire bene qual è la linea, la proposta di governo. E allargare al centro. Finora siamo solo agli annusamenti Bersani-Casini.
Massimo Cacciari, intervistato da Paolo Berizzi, la Repubblica

NON E’ UN PAESE PER MORTI. Nella lettera ricevuta dall’autore (Gavino Ledda, noto romanziere, ndr) il 5 maggio scorso dalla prefettura di Sassari si può leggere testualmente «Ai fini della liquidazione, la Signoria Vostra dovrà trasmettere a questa prefettura, con cadenza mensile, il certificato di esistenza in vita, con l’avvertenza in caso di mancata trasmissione la presidenza del Consiglio dei ministri non emetterà il previsto assegno. Si resta in attesa di urgente risposta».
Pier Giorgio Pinna, La Repubblica

ADESSO LA CHIAMANO RIFLESSOLOGIA. I fatti si sarebbero verificati dal 2007 al 2010, vittime due dipendenti di 34 e 36 anni. Il sindaco avrebbe proposto loro una seduta di riflessologia per poi aggredirle.
Alberto Mattioli, sulle dimissioni di Tron, viceministro francese alla Funzione pubblica per le accuse di «aggressione sessuale»

CALINERO. “Ce l’hanno tutti con me perché sono nero”.
Lewis Hamilton, dopo aver saputo delle penalizzazioni che gli ha inflitto la Fia

PREMIO CHISSENEFREGA. “Salviamo le cabine dall’estinzione”.
Titolo della Stampa sulla progressiva scomparsa delle cabine telefoniche

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •