Loro cantano “Imagine”. Noi cantiamo “Martino e l’imperatore”

Manifestazione a Ginevra, Svizzera, contro la guerra in Ucraina, 12 maggio 2022 (foto Ansa)

Eh già, prepara la pace… il fatto è che da duemila anni i cristiani si sono illusi e hanno illuso che si possa eliminare la guerra. Ora, in tempo di guerra, dire “prepara la pace” è una presa per i fondelli… pur con tutto l’apparato biblico non avete strumenti. Ma avete ancora l’ardire di illudere…
Luigi Spezia via email
Guardi che è vero l’esatto contrario. Da duemila anni i cristiani parlano di una certa cosa che si chiama “peccato originale” (è qualcosa che dovrebbe sapere anche chi è sprovvisto di apparato biblico) e condannano l’irenismo come un’eresia. È il mondo che canta Imagine e Blowin’ in the Wind. Noi abbiamo sempre e solo cantato Martino e l’imperatore e La nuova Auschwitz. Ed è esattamente per questo fatto che non ci illudiamo, ma nemmeno disperiamo con cinismo randagio.
* * *
Vorrei ringraziare Tempi perché, anche se tutta l’attenzione è ora comprensibilmente attirata da...

Contenuto riservato agli abbonati: abbonati per accedere.

Già abbonato? Accedi con le tue credenziali:

Contenuti correlati

Video

Lettere al direttore

Foto

Welcome Back!

Login to your account below

Create New Account!

Fill the forms bellow to register

Retrieve your password

Please enter your username or email address to reset your password.

Add New Playlist