La realtà strappata di Silvano Belloni in mostra a Mortara

Certo, quegli strappi e quelle carte lacerate, graffiate, maltrattate, fanno subito eco di Mimmo Rotella, ma i soggetti, questa volta fotografati, parlano dei temi d’oggi: la politica, i giovani, l’ansia di apparire, di essere noti, le ambiguità nascoste nella comunicazione, i diritti dell’uomo e la figura della donna – questi duo, di cui sembra ancora medievale discutere -, la famiglia – sempre in primo piano, l’infanzia, le speranze che adesso coincidono quasi al cento per cento con il lavoro.

Ecco di cosa trattano gli scatti fotografici di Silvano Belloni, fotografo milanese classe 1974, appassionato di grafica, teatro e musica, protagonista fino al 23 giugno 2013 della mostra Muri Stracciati, aperta al pubblico presso il Palazzo del Moro di Mortara (Pavia). I soggetti dei suoi obiettivi stimolano la fantasia e toccano la sensibilità del pubblico, che vi si rispecchia, riscontrando quella realtà che viviamo, in maniera affannosa e stimolante, tutti i giorni.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •