La collezione privata di Massimiliano e Carlotta

Al Museo Storico del Castello di Miramare una mostra per celebrare il centocinquantenario dell’insediamento di Massimiliano d’Asburgo e Carlotta del Belgio nella splendida dimora triestina culla di arte, nobiltà, sapori mediterranei e respiri europei

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Una collezione privata, personale, emotiva, una coppia storica che vi sta dietro. È questo lo scenario della mostra gli antichi Maestri. Massimiliano d’Asburgo e le opere pittoriche da poco inaugurata al Museo Storico del Castello di Miramare in occasione del cento cinquantenario dell’insediamento di Massimiliano d’Asburgo e Carlotta del Belgio nella loro dimora triestina. Protagonisti gli artisti della scuola italiana, tedesca e fiamminga dei secoli XVI-XVII, i grandi ritrattisti, i cultori e gli osservatori – legati alla cerchia di Bernardo Strozzi – dei fenomeni naturali poi creatori dei Cicli dei mesi e delle stagioni, gli amanti delle allegorie.

Opere come l’Odorato di Johann Heinrich Schönfeld, Novembre-Dicembre di Jan van den Hoecke, il Doppio Ritratto attribuito a Lucas Cranach il Vecchio, acquistate spesso su consiglio di esperti presso rinomate botteghe di antiquariato a Vienna e a Venezia, vengono affiancate ai ritratti di Jan van Ravesteyn e di altri pittori veneti del tempo. Una passeggiata nel passato glorioso di un casato, respirando quei sapori gotici, medievali e rinascimentali che si fondono omogeneamente nell’elegante residenza. Una sintesi perfetta tra arte e natura, sapori mediterranei e grandiose – benché talvolta austere – forme europee. Fino al 3 giugno 2012.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •