Insoliti abitanti

Presso la FaMa Gallery di Verona gli abiti e gli accessori dell’artista bolognese Sissi trovano una nuova “casa” e rivelano l’essenza più intima della loro creatrice. Che si mette a nudo vestendosi

 Sono i vestiti e gli accessori della giovane Sissi (Bologna 1977) i protagonisti della retrospettiva “Abitanti” che prende il via il prossimo 5 febbraio presso la FaMa Gallery di Verona. L’idea che ha portato all’ originale dell’istallazione risponde al desiderio dell’artista di offrire una casa agli abitanti del proprio guardaroba, gli abiti che lei stessa ha realizzato con materiali di recupero e indossato negli ultimi dodici anni. Sissi ha dunque creato una serie di costruzioni abitative in bamboo a cui gli abiti vengono appesi e suddivisi in 15 famiglie, ognuna avente il proprio nome e la propria caratteristica di riconoscimento.

 

Danilo Eccher, curatore della mostra, spiega che <<I vestiti sono per Sissi dei grandi disegni, sono fogli da abitare e da vivere, territori da percorrere e scoprire, luoghi in cui nascondersi e dove accendere le infinite maschere dietro le quali compiere le avventure del vivere>>, parole che riassumono il senso della mostra e della scelta creativa dell’artista bolognese. Accompagnano la retrospettiva un archivio di 350 schede contenenti l’immagine del capo e le informazioni relative alla sua storia (dal tipo di materiale usato a quando è stato indossato) e un video che, mostrando la vestizione quotidiana di Sissi, ha la funzione di creare un ponte tra la sfera pubblica e quella privata che si confrontano in maniera diretta e costante.

 

E’ una mostra senza dubbio interessante che stimola il visitatore a immergersi totalmente in questo universo quasi paradossale in cui l’oggetto di moda diventa arte e riflesso stesso dell’essenza dell’artista che si svela dal profondo per quello che più intimamente è.