Il nuovo eroismo che la Provvidenza ci chiede è di essere padri e madri cristiani

pl_famiglia4

Pubblichiamo la rubrica di Pippo Corigliano contenuta nel numero di Tempi in edicola (vai alla pagina degli abbonamenti)

Povero Occidente. Per secoli è stato la locomotiva della civiltà, ora mostra segni di crisi profonda. Anzitutto al suo interno. Il turbocapitalismo di marca anglosassone sta impoverendo la classe media in un processo in cui i ricchi sono sempre più ricchi e i poveri più poveri. Dal punto di vista culturale l’Occidente promuove una cultura dei “diritti”, come vengono chiamati i desideri più animaleschi.

Così l’uomo si riduce al livello degli animali e diventa manipolabile dal sistema. In cambio gli animali vengono venerati e viene riconosciuta la loro “dignità”. La minaccia islamica è stata provocata dall’Occidente con una dissennata politica petrolifera e ora si presenta spaventosa volendo infliggere a noi ciò che abbiamo inflitto loro in abbondanza.

Qual è la via d’uscita? La vita senza Dio è una vita allo sbando ed è allo sbando la prospettiva dell’Occidente che ha abbandonato le radici cristiane. La soluzione è la fede dei cristiani. Mai i cristiani veri hanno avuto vita facile ma sono il lievito. La salvezza è nelle nostre mani e nei nostri cuori. Il mondo ha bisogno di santi, di uomini di Dio. Persone che sanno di essere in missione per conto di Dio e da Lui traggono la forza.

San Paolo ci ha tracciato una strada esemplare. Basta cristiani approssimativi. Occorre imparare a vivere di fede. Le famiglie cristiane oggi sono come i monasteri agli albori del Medio Evo. È da loro che verrà un futuro migliore. Essere padri e madri cristiani è il nuovo eroismo che la Provvidenza ci chiede.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •