Il kamikaze Tedesco: compagni, votate per il mio arresto

Il senatore pugliese chiederà ai colleghi del Pd di approvare la sua carcerazione. I francesi mandano sul confine un servizio accoglienza antisommossa. Saviano snobba la macchina del fango come un Berlusconi qualsiasi. Le orazioni dai quotidiani di oggi

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

INSOMMA ARRANGIATI. La solidarietà tra i paesi Ue di fronte ai flussi migratori si esercita nel quadro dei testi esistenti.
Claude Guéant, ministro dell’Interno francese, Corriere della Sera

SERVIZIO ACCOGLIENZA. I francesi annunciano l’invio sul loro confine di battaglioni antisommossa.
Luigi Offeddu, Corriere della Sera

ALLORA PRENDILI TU. L’Europa dice No alla proposta italiana. «Non ci faremo carico dei clandestini». Per il ministro tedesco «23 mila profughi non rappresentano un problema».
Titolo e sottotitolo del Corriere della Sera

MA VICEVERSA. Nessuno vuole che l’Italia abbandoni l’Unione Europea
Cecilia Malmström, commissario Ue degli Affari interni, Corriere della Sera

SE TI MUOVI FA PIÙ MALE. Lo ripeto, dobbiamo aiutare l’Italia, la questione è europea, questo è innegabile. Ma l’Italia deve essere ferma.
Rachida Dati, ex ministro della Giustizia francese, intervistata dal Corriere della Sera

TI PIACEREBBE. Governi e classi dirigenti sono schiavi del consenso democratico anziché esserne padroni e pedagoghi.
Barbara Spinelli, la Repubblica

BASTANO UN PAIO DI INTERCETTAZIONI. Cercheranno di demolire la tua vita, la tua dignità, anche laddove non c’è ombra di reato.
Roberto Saviano, la Repubblica

CAVALIER SILVIO SAVIANO. Ribadisco, l’unico modo per fermare la macchina del fango è non darle credito. Riconoscerla, dire: è fango, non mi interessa, non mi riguarda.
Roberto Saviano, la Repubblica

TU LO DICI. Tutte le distinzioni che vengono da una lunga storia del diritto pubblico tra persona privata e carica pubblica svaniscono. (…) Il “senso delle istituzioni”, che distingue l’etica pubblica dalla morale privata, diventa un ferrovecchio su cui ironizzare.
Gustavo Zagrebelsky, la Repubblica

BANZAI. Chiederò ai colleghi di Palazzo Madama di votare per il mio arresto: accetto volentieri un’esperienza non certo piacevole per la mia vita e mi auguro che si possa andare rapidamente al processo per potermi difendere in un’aula di giustizia.
Alberto Tedesco, Corriere della Sera

AUTOCRITICA LETTERARIA. C’è anche, da parte di Orwell, una sorta di profezia che andrebbe presa molto sul serio: «È probabile che tra non molto il romanzo medio non sarà poi così diverso dal romanzo d’appendice, sebbene comparirà in rilegatura costosa, annunciato da squilli di tromba».
Paolo Di Stefano, Corriere della Sera

CHIAMAMI JOSIF. «Signor Stalin, lei per chi scrive?», domanda [Berlusconi] a Giuseppe D’Avanzo, uno dei pochi che prova a interrompere il diluvio. «Per Repubblica», è la risposta. «Appunto», risponde e se ne va.
Piero Colaprico, la Repubblica

TRE AMICI AL BAR. Mi hanno chiesto diverse volte di scrivere il nuovo inno italiano. Me lo proposero D’Alema e Occhetto.
Gino Paoli, Corriere della Sera

LEGGETE REPUBBLICA. Elogio della noia che ci salva la vita.
Titolo della Repubblica

BURKA BUNGA. Sono due gli scatti che incastrano il deputato indonesiano Arifinto. La prima è una immagine pornografica. (…) La seconda è la foto in cui si vede l’esponente del partito di ispirazione islamica intento a osservare l’immagine piccante.
Corriere della Sera

NON DI BERLUSCONI? Formicolii, dolori e paralisi alle dita. È colpa dei nervi.
Titolo della Repubblica Salute

 

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •