Il cuore di Maria svelato. Per Natale non c’è regalo migliore

cuore-svelatoArticolo tratto dal numero di Tempi in edicola (vai alla pagina degli abbonamenti) – L’anno giubilare si è concluso ed è bene rivolgere un pensiero alla Madonna quando termina una fase importante della vita. Un’occasione per pensare particolarmente a Lei me l’ha data un libro, bello da tutti i punti di vista, scritto da Andrea Mardegan. L’autore audacemente fa commentare a Maria stessa le fasi significative della sua vita. Sappiamo che la Vergine conservava memoria nel Suo Cuore di tutti gli accadimenti, ebbene Mardegan si addentra nei pensieri di quel Cuore. Un’impresa audace, anche perché immaginare fin nei particolari come siano avvenuti i fatti descritti nel Vangelo espone al rischio di una rappresentazione soggettiva, a volte controproducente. Ogni lettore del Vangelo crea in sé una visione di quegli episodi e non gradisce illazioni e interpretazioni fatte da altri. Mardegan riesce a costruire un capolavoro creando collegamenti fra testi della Scrittura ed episodi del Vangelo: non inventa niente, semplicemente collega, intuendo che molte cose che Gesù dice e fa sono ispirate dallo Spirito Santo ma anche insegnate da Sua Madre.

Non si può scrivere un libro del genere se prima non si è meditato a lungo sull’Antico e Nuovo Testamento. Maria. Il mio cuore svelato è il titolo del libro, edito dalle Paoline e arricchito da splendide riproduzioni di quadri che aiutano ad entrare nelle scene descritte. Col rischio di sembrare un pubblicitario dico che non riesco a pensare a un regalo migliore per Natale. Il costo equivale a quello di una modesta scatola di cioccolatini.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •