Il cardinal Dolan e quelli che cercano «una Chiesa più vicina alla perfezione»

Extraordinary Consistory with pope Francis

“Un popolo di speranza”. È questo il titolo del dialogo tra il cardinale di New York Timothy Dolan e il vaticanista della Cnn John Allen Jr, pubblicato negli Stati Uniti nel 2012 e adesso tradotto in italiano da Marcianum Press (308 pagine, 19 euro). Dopo aver tracciato una biografia del porporato, Allen affronta con Dolan tutti i temi più attuali per la Chiesa cattolica, non risparmiando i più “scottanti”: dallo scandalo pedofilia al ruolo delle donne, fino all’omosessualità.
Ad arricchire le considerazioni del cardinale, i molti esempi tratti dalla sua esperienza personale. Come quello che segue.

«La Chiesa è il ricovero dei peccatori. Arrivato a Milwaukee ricevetti una lettera da una coppia che diceva: “Siamo felici che tu sia con noi, benvenuto, ma ci sentiamo in obbligo di dirti che abbiamo lasciato la Chiesa. La troviamo scandalosa, corrotta e nauseante. Vogliamo trovare una Chiesa più vicina ai nostri desideri, più vicina alla perfezione”. Io risposi: “Grazie per avermi descritto i vostri sentimenti, e mi dispiace per quello che provate per la Chiesa. Quando ne avrete trovata una perfetta, non unitevi, perché con voi non sarà più perfetta!”».

Foto Ansa

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •