I veri atei mandano i figli alle scuole statali. E pazienza se «sono pessime»: la fede prima di tutto

Immerso nel suo gretto cattolicesimo oscurantista, omofobo, superstizioso, antiscientifico eccetera, il Correttore di bozze riteneva di potersi definire a buon diritto un bacchettone tutto d’un pezzo. Il che, per carità, sarebbe anche vero. E però in quanto a bigotteria egli non si era ancora misurato con l’ateismo militante dei colleghi. E così, quando stamane ha scoperto che sul Fatto quotidiano si arriva a dare di “voltagabbana” a un tizio perché costui si dichiara ateo ma ha iscritto i figli alla scuola cattolica, bè, improvvisamente il Correttore di bozze si è sentito una mammoletta. La sua intransigenza di crociato clericofascista è impallidita e s’è fatta piccina piccina, al cospetto di cotanta laica fierezza. In effetti neanche un baciapile come lui si sarebbe mai spinto fino a sostenere che per un cattolico militante mandare i figli alle statali è roba da voltagabbana. Semmai è da barboni.

SACRILEGIO
Alla fine anche Nick Clegg ci è cascato. (…) Tenendo fede alla migliore tradizione dei voltagabbana anche Nick Clegg, ateo dichiarato a capo di un partito, quello liberaldemocratico (britannico, ndr), che si dichiara laico per definizione, ha iscritto il figlio maggiore Antonio al London Oratory.
Caterina Soffici, il Fatto quotidiano

MAMMA CHE SCHIFO
È una delle migliori scuole maschili di Londra, fornisce una «educazione strettamente cattolica».
Caterina Soffici, il Fatto quotidiano

DI MALE IN PEGGIO
Lì (sempre tra le polemiche) aveva educato la prole anche l’ex leader laburista Tony Blair.
Caterina Soffici, il Fatto quotidiano

APPUNTO
La cosa potrebbe essere marginale se non si inquadra nella situazione tragica di uno Stato dove l’istruzione pubblica è indecente.
Caterina Soffici, il Fatto quotidiano

INDOVINATE QUAL È LA COSA INDECENTE
Le scuole statali sono pessime e le private sono eccellenti ma carissime (rette da 15-20 mila sterline l’anno). Le cattoliche sono sovvenzionate dallo Stato, quindi gratis e pubbliche e generalmente buone rispetto alle altre statali.
Caterina Soffici, il Fatto quotidiano

SONO ATEO, MICA COGLIONE
Blair almeno era cattolico dichiarato. L’ateo Clegg invece si cela dietro la fede della moglie, spagnola e cattolica. Tutto il mondo è paese.
Caterina Soffici, il Fatto quotidiano

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •