Google+

I giochi di parole e le illusioni ottiche di Markus Raetz

dicembre 6, 2011 Mariapia Bruno

Markus Raetz, uno dei più celebri artisti contemporanei già presente nei più grandi musei del mondo come il New Museum of Contemporary Art in New York e la Maison Européenne de la Photographie a Parigi, è il nuovo protagonista della nota galleria parigina Farideh Cadot (7 rue Notre Dame de Nazareth – 75003 Parigi, Francia) che gli dedica fino al 30 dicembre una suggestiva retrospettiva, intitolata “Recent Works” (“Opere Recenti”). In mostra 10 sculture e una importante selezione di incisioni. Un evento che fa eco a un altro grande “solo show” organizzato dalla Bibliothèque Nationale de France che raccoglie una serie di sculture e incisioni dell’artista fino al 12 febbraio 2012.


Un uomo di spalle con un cappello la cui ombra si proietta sull’acqua è la misteriosa presenza dell’opera “Bullage” (2007-2011), che noi scorgiamo attraverso un foro disegnato dall’artista, spiandolo come con le tante ballerine di Degas viste dal buco della serratura. Ma in realtà la sua ombra non è altro che una manciata di sassi messi uno sopra all’altro. «Markus Raetz si posiziona in una lunga scia di artisti, dal Rinascimento ai Surrealisti a Duchamp, che non separano arte e giochi, rivelandoli in illusioni ottiche e giochi di parole» dice Bruno Racine, presidente della Bibliothèque Nationale de France. «Raetz ci obbliga spesso a risolvere un enigma e a guardare il punto dove “tutte le figure deformate”, per citare Father Nicéron, “appaiono nella giusta proporzione”». E questo è quanto avviene in opere come  NoYes (2002), dove le parole sono composte e scomposte da oggetti, Torsi (2008-2010) e Faces (2010), dove oggetti prendono il posto di parti del viso.

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!
I commenti sono liberi. La redazione rimuoverà quelli offensivi.
La rassegna stampa di Tempi
MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download
Il Paradiso andata e ritorno - Di Giovanni Fighera

Tempi Motori – a cura di Red Live

Ridisegnata nei dettagli e capace di offrire un allestimento più ricco, la Ford Ecosport sta riuscendo a ritagliarsi una fetta importante del mercato SUV. Il motore TDCi da 100 cv è il cuore giusto per lei? Scopriamolo in questa prova

L'articolo Prova Ford Ecosport 2018 <br> il bello della concretezza proviene da RED Live.

Nasce sulla base del Crafter e promette praticità e abitabilità da camper. A fine agosto ne sapremo di più

L'articolo Volkswagen Grand California, perché la vita è un viaggio proviene da RED Live.

Piegano come una moto (a volte pure di più) ma offrono più sicurezza e abitabilità. Con un buon "allestimento" possono essere una valida alternativa all'auto offrendo velocità e agilità da scooter e protezione (anche dei vestiti) da auto. Sono i mezzi a tre ruote, sia scooter sia moto, con sistema di basculamento. Quasi tutti scooter hanno però una guest star. Ecco quali sono e come vanno.

L'articolo Moto e scooter, quando due ruote non bastano. Ecco i migliori tre ruote proviene da RED Live.

I prezzi partono da 24.650 euro, quattro gli allestimenti disponibili

L'articolo Peugeot 2008, arriva il 1.5 BlueHDi con cambio automatico proviene da RED Live.

Per chi vuole qualcosa in più della solita Sport Utility, con l'accento sulla sportività. Farà il suo debutto ufficiale al Salone di Parigi, in ottobre

L'articolo Skoda Karoq Sportline, la SUV che va di fretta proviene da RED Live.