Fumetto – Lupo Alberto: 40 anni di Mito

Un personaggio italiano umoristico, nel formato striscia, in un mondo tutto suo di animali parlanti, valida alternativa a quelli antropomorfi di Disney, un fumetto per ragazzi e adulti, che riflette su più tematiche e non si dimentica mai di farci ridere e sorridere, con personaggi indimenticabili: Lupo Alberto, di Silver (ovvero Guido Silvestri), striscia nata sul Corriere dei Ragazzi nel febbraio 1974. Ambientata nella fattoria McKenzie, racconta di un lupo blu innamorato della gallina Marta, che tenta ogni sera, spesso invano, di rapirla per stare appartato con lei. Il feroce, e robusto, cane da guardia Mosè infatti non è della stessa idea. Sullo sfondo, tutta una serie di altri animali, dal papero Glicerina ad Alcide il maiale, fino al cavallo Lodovico e al gigantesco toro Krug, oltre che allo straordinario Enrico La Talpa.

Le scanzonate avventure di questi animali, ambientate in fattoria o altrove, risentono di tutte le manie del complesso vivere quotidiano, non esitando a parlare di argomenti tabù come la morte, il sesso o la politica che, in fumetti di funny animals, sono generalmente banditi (a parte nell’archetipico Pogo di Walt Kelly). Ma Silver, e poi i suoi collaboratori (tra cui Francesco Artibani, Casty, Piero Lusso, Giacomo Michelon e Bruno Cannuccciari), sanno ben imbastire tutte le varie tematiche, senza paura né complessi, anzi. Riescono a dosare molto bene tutte le caratteristiche, donando storie fresche che sanno parlare a più pubblici. Questo vale sia per le storie lunghe che per le strisce e le singole tavole, che hanno avuto una notevole fortuna nelle ristampe in raccolta per i tipi di Rizzoli, che ogni anno pubblicavano a mo’ di strenna natalizia. Inoltre, tantissime collaborazioni con autori diversi, come Milo Manara, Tito Faraci e Giorgio Cavazzano, e molte campagne informative e didattiche (soprattutto sulla prevenzione dell’AIDS) utilizzarono il Lupo come efficace strumento di comunicazione, specie per le nuove generazioni.

Silver riesce con questi animali a raccontarci di noi e della vita, predicando grandi valori senza facili moralismi e caratterizzando benissimo i personaggi. Esempio perfetto è Enrico La Talpa, caricatura dell’uomo di mezz’età che sogna un’altra vita e vuole stare lontano dalle mediocri preoccupazioni di tutti i giorni. Sullo stile di Snoopy e del suo Maledetto Barone Rosso!, anche Enrico si ferma a divagare un fantastico passato fatto di eroiche avventure in romantiche battaglie e in posti esotici. Da par suo Lupo Alberto resta il protagonista, l’uomo indipendente che continua a pensare con la sua testa e non si fa infastidire dalle mode del momento o dal pensiero comune, in lotta contro tutte le generalizzazioni.

Un grande fumetto, per certi versi sottovalutato, che in questo quarantennale ottiene il suo riscatto. Panini Comics farà presto uscire una ristampa integrale e cronologica delle tavole, iniziative filateliche sono già iniziate, il mensile continua ad uscire (ed il numero celebrativo è già uscito) e i personaggi continuano ad essere pronti con la loro corrosiva satira e la loro grande umanità, che ce li fa sentire così vicini.

 

Lupo Alberto, di Silver & co., mensile, 3,5€, McK Publishing

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •