Fumetto – A Romics dal 3 al 6 aprile un’esplosione di fumetti e passioni

Romics-2014Ritorna Romics nella sua edizione primaverile, sempre alla Fiera di Roma, dal 3 al 6 Aprile, con tutto il suo carico di artisti, attori, disegnatori, cosplayers e quant’altro.
La parte affascinante di una manifestazione come questa è l’impressionante numero di eventi e di incontri che mette insieme. In quattro giorni gli eventi interessanti sono tanti, per cui bisogna andare un minimo preparati, con un programma preciso, per massimizzare al meglio la visita, e il divertimento.
Dal sito è possibile avere la completa panoramica, ma in questa sede ci preme approfondire qualche incontro. A Roma sarà presente Jae Lee, nell’ampio ambito dedicato ai festeggiamenti per i 75 anni di Batman (che esordì nel numero 27 di Detective Comics nel Maggio 1939 grazie alla creatività di Bob Kane e Bill Finger). Giovane artista, abile sia con i personaggi Marvel che DC, ha ottenuto il successo con la serie “The Inhumans” e ha illustrato con tinte fosche, oscure e quasi malate il “Batman Jekyll & Hyde“, con uso magistrale di ombre e tinteggiature.
gothamknights58Con un approccio simile ma in un ambito diverso si muove Paolo Barbieri, illustratore di copertine e di libri in cui il testo vola in più alti spazi. In particolare, la sua “Apocalisse” (ed. Mondadori) è sbalorditiva nel creare abissi profondissimi così come elevatissimi cieli. Mai le parole di San Giovanni avevano acquistato così tante dimensioni. E ancora nel campo creativo sarà presente Barry Purves, geniale story-teller cinematografico, capace con l’arte dell’animazione e della stop motion di donarci personaggi straordinari, come gli alieni di “Mars Attacks!” e gli animali di “King Kong“.
Questi tre artisti verranno insigniti del Romics d’Oro e onorati con delle mostre a tema. Attorno a questi mondi si aprono altri eventi, legati ai manga, al cinema, , al mondo del doppiaggio, all’incontro tra autori esordienti e maestri nell’ambito dell’Officina del Fumetto, oltre a concorsi per cosplayers, cantanti di karaoke e giocatori di carte e di altri passatempi ludici.
Una vera e propria ressa, cui le principali case editrici parteciperanno con i loro autori di punta e con il loro catalogo migliore. Una festa da decine di migliaia di visitatori, che potranno dare libero sfogo alle loro passioni, conoscere persone nuove, scambiare informazioni e iniziare nuove amicizie. Un evento sociale che mischia hobby e cultura, in un’azzeccata miscela pirotecnica di felicità. Di questi tempi, un bel segnale.
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •