Fotografia – L’appartenenza a un determinato mondo raccontata dagli scatti di Jimmy Nelson

Dropka, Dhagi, Dha Village, Kashmir, India, 2012Se la Accesso Galleria di Pietrasanta mette in mostra le sculture di Bruno Walpoth di cui abbiamo parlato ieri, la Galleria PH Neutro si dedica all’arte della fotografia. Aprirà il prossimo 4 luglio, infatti, la retrospettiva Before They Pass Away composta da una selezionata scelta di quindici scatti fotografici di Jimmy Nelson che ritraggono usi e costumi di alcune delle tribù più remote al mondo che rischiano l’estinzione. Il fotografo artista inglese  ha viaggiato per tre anni intorno al mondo, attraversando la foresta amazzonica, sfidando le temperature poco accoglienti della Siberia, esplorando la Papa Nuova Guinea e approdando sulle calde terre africane. Ha potuto così studiare da vicino gli usi e i costumi di ben trentacinque tribù.

Dassanech,Lake Turkana, Ethiopia, 2011E’ davvero suggestivo poter osservare da vicino queste popolazioni che a prima vista possono sembrarci irreali, aliene, lontane anni luce dal nostro presente tecnologizzato, consumista e frenetico. Ma grazie alla passione di Jimmy Nelson ci rendiamo immediatamente conto di come queste persone siano straordinariamente e unicamente reali, più vicine a noi di quanto immaginiamo. Hanno gli stessi occhi svegli e intelligenti di chi guarda il mondo con curiosità, di chi non vede l’ora di scoprire cose nuove, volti nuovi,  che nel loro caso possono esser il fotografo in calzoncini con la sua macchina fotografica. Hanno lo stesso sguardo serio, pensieroso e un po’ diffidente di chi sa di essere scrutato, assumono la stessa posa dignitosa di chi è fiero delle proprie tradizioni e consapevole di appartenere a un determinato mondo.

 

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •