Fotografia – Da quotidiano a fiabesco: ecco il mondo di Rune Guneriussen

Rune_G_050911_2CHr.tiffRune Guneriussen è  un giovane artista norvegese, classe 1977, che lavora con il mezzo fotografico in modo insolito: le sue opere, molte delle quali site specific, sono un piacevole connubio tra fotografia e istallazione. Il momento dell’allestimento delle sue creazioni, molte delle quali realizzate in contesti naturali che l’artista ha ricercato in tutta la verde Norvegia, rappresentano il corso d’opera fondamentale che ha il suo punto d’arrivo nello scatto, nell’istantanea godibile dal pubblico. La fotografia è dunque la condensazione di un percorso creativo a più livelli, che l’artista gestisce in beata solitudine, immerso in paesaggi insoliti e selvaggi nei quali fa penetrare elementi di uso quotidiano.

 

 

A finalized independent timeNel silenzio del mondo da cartolina della Norvegia, Guneriussen dispone lampade, libri, telefoni, seggiole, che metaforicamente risuonano come amplificate da un’eco, come sottolinea l’artista nel titolo della retrospettiva Resound with an echo, che aprirà il prossimo 21 maggio presso la galleria Eventinove artecontemporanea di Torino. La mostra, che resterà aperta fino al prossimo 15 luglio, è a cura di Walter Guadagnini, e da la possibilità di gustare in Italia queste soluzioni artistica in cui natura e oggetti si animano e si completano, divenendo immutabili come gli elementi della natura che li avvolge, acquisendo caratteri fiabeschi e unici.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •