Dossier – Facciamo il punto: le mostre del 2015

L’anno nuovo è iniziato da appena una settimana ed è giunto il momento, per chi non l’abbia ancora fatto, di inaugurare l’agenda con gli appuntamenti culturali che ci riserverà il 2015. L’anno si rivela ambizioso, grazie soprattutto a quello che sarà il vero e proprio tormentone: Expo Milano 2015. Partiamo dalle grandi mostre e dalla metropoli che ospiterà la grande fiera sull’alimentazione. Se non avete ancora visto le Dame del Pollaiolo, le opere del Bramante e la retrospettiva Food. La scienza dai semi al piatto, presso il Museo di Storia Naturale, avete tempo rispettivamente fino a febbraio, marzo e giugno. Sarà poi la volta di Leonardo, dell’esposizione intitolata Natura, mito e paesaggio dalla Magna Grecia a Pompei, e di quella dedicata a Giotto, tutte ospiti di Palazzo Reale da aprile, luglio e settembre.

Roma ospiterà da febbraio alle Scuderie del Quirinale la mostra Il Principe dei Sogni. Giuseppe negli arazzi medicei di Pontormo e Branzino, e da aprile Arabesque, dedicata a Matisse, mentre al Vittoriano sarà protagonista dalla fine di febbraio Morandi, Giorgio Morandi 1890-1964. Il laboratorio del Genio: Bernini disegnatore è la mostra che la Galleria Nazionale di Arte Antica di Palazzo Barberini dedica al grande scultore da marzo. Lorenzo Lotto e i Tesori artistici di Loreto sarà, invece, la retrospettiva che scalderà Castel Sant’Angelo da febbraio.

A Torino potremmo ammirare da marzo le opere di Tamara de Lempicka presso Palazzo Chiablese. Ai musei di San Domenico di Forlì si celebra da febbraio Giovanni Boldini, dopo una tappa – nel mese di gennaio – nei rinnovati spazi del Castello Estense di Ferrara, che ospiterà inoltre presso il Palazzo dei Diamanti la mostra La rosa di fuoco. La Barcellona di Picasso e GaudíIl Demone della Modernità. Pittori visionari all’alba del secolo breve è il titolo della mostra che si terrà da febbraio a Rovigo, presso il Palazzo Roverella. A Genova si aprirà a marzo la rassegna Da Kirchner a Nolde. Espressionismo Tedesco.

Unisce cultura e beneficenza la mostra Rise Up! La città che non dorme, con asta finale in collaborazione con Christie’s, organizzata dal Gruppo di Milano del CISOM, organismo dedicato alla Protezione Civile, al soccorso sanitario e all’assistenza dei più bisognosi facente capo al Corpo Italiano di Soccorso dell’Ordine di Malta. La mostra interattiva si terrà al MUBA, Museo dei Bambini di Milano dal 20 gennaio al 5 febbraio, e si basa sulla forte analogia tra Street Art e volontariato notturno per prestare assistenza ai senza fissa dimora per le strade della città di Milano, mentre l’asta benefica si terrà il 5 febbraio alle ore 20.00.

Potremmo andare avanti per le lunghe, ma ARTempi vi terrà informati con la solita costanza degli appuntamenti di pittura, scultura, fotografia, fumetto, architettura, dell’anno nuovo, e vi farà conoscere da vicino e con le interviste il punto di vista di chi crea e diffonde l’arte oggi.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •