Da Marino, oltre agli ottimi funghi, ci son piatti da lasciarci il cuore

marino-quincinettoVisitare fuori stagione un posto rinomato per i funghi può sembrare cosa da pazzi. Eppure ci pensi su, e concludi: quando non ci sono i funghi, il locale dovrà pur sopravvivere, no? E così, pochi giorni fa ci siamo fermati a mangiare da Marino, a Quincinetto (Torino), borgo del Canavese al limitare del Piemonte. Da Marino, locale di tradizione, rinnovato da pochi anni ma sempre fedele a se stesso, si viene per i funghi. Vabbè, come quasi sempre in Italia, per funghi intendono solo i porcini, semplificando fin troppo la cosa. Comunque, nelle stagioni giuste, sono ottimi. E adesso? Qualche fungo magari si trova, ma non è del posto, e comunque non abbastanza per un ristorante. Ecco dunque una cucina tradizionale, a base piemontese-canavesana: non fatevi intimorire dal cartello “Specialità nazionali e internazionali”.

L’antipasto è al carrello, e segue la buona creanza del Piemonte: cipolle, insalata russa, peperoni, lingua in salsa verde, vitello tonnato, tomini. E, adesso che è stagione, gli asparagi con la salsa. Tutto buono.

Il primo piatto da lasciarci il cuore è la grande zuppa di ajucche: le ajucche sono erbe, o meglio piante montane tipiche della zona. È tradizione farci una grande zuppa col pane raffermo e il formaggio locale: una zuppa densa, quasi solida, di bontà commovente. Altrimenti, i tagliolini fatti in casa con le verdure; i ravioli di carne (come sopra, buonissimi); le crespelle con la fonduta. Tagliolini e ravioli sono serviti al carrello, mantecati in una padella e impiattati davanti al cliente, che può farsi grattugiare il Parmigiano al momento, da un grosso pezzo.

Di secondo, la trota al burro o una tagliata di manzo (fatta bene), un filetto. In stagione, funghi in tutti i modi: suggeriti quelli fritti. Per dolce, bonet, tiramisù, crème caramel. Da bere, tutti i ricercati vini a base di nebbiolo della vicina Carema.

Servizio tutto al femminile, coordinato da simpatiche signore di tutte le età. Conto anticrisi: circa 30 euro. Menù solo a voce, purtroppo. Però ci si torna.

Per informazioni 

Da Marino

Loc. Montellina – Via Montellina, 7 –

Quincinetto (Torino) – Tel. 0125757952

Chiuso il lunedì

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •