Crudità pugliesi irrinunciabili a Milano

charmant-pesce-crudo

Pubblichiamo la rubrica di Tommaso Farina contenuta nel numero di Tempi in edicola (vai alla pagina degli abbonamenti)

Guai a toccargli il pesce crudo, ai pugliesi. Quando sentono parlare del sushi, anzi del finto sushi cinesizzato che costituisce il 90 per cento del sushi in Italia, inarcano il sopracciglio: ma come, noi mangiamo pesce crudo da secoli, devono insegnarcelo gli orientali? Il dibattito, nato sui blog di cucina e food, nel 2009 approdò addirittura a UnoMattina Estate, appassionando non poco la bella conduttrice Miriam Leone. A difendere le crudità nostrane, il pugliese Antonio Tomacelli.

E pugliese, brindisino purosangue, di Ceglie Messapica, è anche Rocco Urso, che dal 1995 conduce a Milano un ristorante piacevolmente fuori dal coro: lo Charmant. Fuori dal coro perché sta in una zona residenziale tranquilla, dove non si deve imprecare per un parcheggio. Perché l’arredo è elegante e non concede nulla ai vezzi modaioli, anzi dispone di bellissimi e comodi divanetti. E soprattutto, perché qui vanno in scena le crudità pugliesi, senza cedimenti.

Che ordiniate ostriche, tartufi, gamberi o altro, avrete la garanzia di un prodotto d’eccezione, ottimamente trattato. Il crudo, qui, è semplicemente irrinunciabile. Ma i crudi non sono la sola pietanza che merita di attirare voi gastrodevoti. Potreste cominciare, ad esempio, con la padellata di gamberi, carciofi e bottarga; con l’aragosta alla catalana; col ghiottissimo novellame alla pugliese, semplicemente scottato.

Di primo, l’equilibrio dei tagliolini con calamaretti e zucchine, o con scampi, cappesante e bottarga; se siete in due, anche i risotti di pesce; per i single, linguine alle sarde e gnocchetti alle triglie. Di secondo, anzitutto pesci di grossa pezzatura, ossia di pesca: pescatrice, orata alla siciliana, branzino. Se no, fritto misto, padellata di crostacei all’aglio, olio e peperoncino, guazzetto alla mediterranea.

La chiusura in dolcezza è affidata alla zuppa di more e alla terrina di cioccolato. La cantina non è affatto male, meriterebbe una carta meglio organizzata ma è servita alla perfezione. Prevedete una spesa di circa 60-65 euro, giusti per tanta grazia.

@farinatommaso

Per informazioni
Charmant
ristorantecharmant.com
Via G. Colombo, 42 Milano
Tel. 0270100136
Chiuso la domenica

Contenuti correlati

Video

Lettere al direttore

Foto

Welcome Back!

Login to your account below

Create New Account!

Fill the forms bellow to register

Retrieve your password

Please enter your username or email address to reset your password.

Add New Playlist