C’è sempre un buon motivo per raccontare una cena qui

IMG_5320-11-04-17-15-34

Articolo tratto dal numero di Tempi in edicola (vai alla pagina degli abbonamenti) – «Qui vige da mezzo secolo la regola del non cambiare. Non per pigrizia o mancanza di fantasia, ma per tradizione, anzi per rispetto della tradizione, sia della cucina che del locale». Lo scrivono persino sul menù. Una scelta difesa con convinzione, quella del ristorante Ciccarelli alla Madonna di Dossobuono, defilata e rurale frazioncina di Verona. Ci torniamo sempre in questo periodo dell’anno, e sempre troviamo un buon motivo per raccontarvi una bella cena qui.

L’osteria è sempre lei: un vestibolo per bere qualcosa, o comprare i sottoli e i sottaceti fatti in casa, poi le sale a labirinto, coi tavoli grandi, per nulla appiccicati come si usa troppo spesso. Si respira un’aria di piacevole tradizionalismo, per fortuna matrimoniato a servizi igienici del tutto modernizzati.

IMG_5321-11-04-17-15-34Il copione, a tavola, è quello d’una antica recita del tutto veronese. Un avvio? Salumi e sottaceti, oppure l’Antipasto Ciccarelli: Gorgonzola, polenta, soppressa, pancetta arrotolata e fegatini di pollo. Gli stessi fegatini li trovate nelle ampolle da cui potrete condirvi da soli le mitiche Tagliatelle Ciccarelli ai tre sughi: oltre alle rigaglie di pollo, avrete salsa di pomodoro e ragù di macinato di vitella.

Un primo piatto intramontabile, a cui magari alternare i ravioli di carne o le tagliatelle con fegatini in brodo. Poi, arriva il maestro Silvano, col gran carrello di bolliti e arrosti: la celebre testina, cotechino, manzo, lingua, gallina, vitello, pollo arrosto… Il tutto da innaffiare con la pearà, la salsa veronese di pane e pepe, complemento ideale delle carni. Non mancano tuttavia il cren e la salsa verde di buona memoria. Una sventagliata di ghiottonerie, conclusa dal salame di cioccolato, dal dolce diplomatico e da simili piacevolezze.

La lista dei vini non è estesissima, ma consente di bere quello che ci si aspetta a Verona, con la Valpolicella dietro l’angolo, e con una cucina così casalinga. Circa 45 euro il conto. E ricordatevi che i piatti possono essere ordinati anche da asporto.

Per informazioni
Ciccarelli – www.ristoranteciccarelli.it
Via Mantovana, 171
Loc. Madonna di Dossobuono – Verona
Chiuso il sabato o il lunedì, non in periodo fiere (tel. 045.953986)

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •