Bellezza, canzoni e cuore: Napoli è terreno fertile per i doni dello Spirito Santo

"Il presepe favoloso" dei fratelli Scuotto, installazione permanente nella chiesa di San Vincenzo alla Sanità, Napoli (foto Ansa)

Siamo così abituati a considerare Napoli unica nel suo genere che quasi non ci meravigliamo più quando consideriamo le sue caratteristiche specifiche. Il carattere delle persone, la loro propensione alla benevolenza, all’accoglienza, all’allegria spiritosa. Gli sfizi napoletani nel mangiare sono noti in tutto il mondo e sono innumerevoli. La più nota è la pizza, ma ci sono le sfogliatelle, il babà, i famosi sughi al ragù e alla genovese (naturalmente sconosciuto a Genova), il casatiello pasquale e tante altre specialità. Unica città al mondo dove i presepi hanno una strada dedicata a loro, San Gregorio Armeno; ogni anno con le sue novità. Quest’anno i Re Magi hanno il green pass…
Le bellezze naturali ci sono e restano mozzafiato anche per chi vi è abituato… ma mi è capitato di riflettere su un fenomeno particolare napoletano: le canzoni, che abbond...

Contenuto riservato agli abbonati: abbonati per accedere.

Già abbonato? Accedi con le tue credenziali:

Contenuti correlati

Video

Lettere al direttore

Foto

Welcome Back!

Login to your account below

Create New Account!

Fill the forms bellow to register

Retrieve your password

Please enter your username or email address to reset your password.

Add New Playlist