Quell’antipatica di zia Serra non mi fa respirare

susanna-campus-auto-moto-epoca-03

Cari amici, avete mai sentito parlare di serratia? (si pronuncia serrazia). Beh, ve la presento perché io e “zia serra” come la chiamo abitualmente, conviviamo da parecchi anni. O meglio, lei vive a mie spese. Se non fosse più fastidiosa di una pulce direi che può “abitarmi” tranquillamente e, per di più, a vederla, è anche molto carina… sembra caviale, formata da tanti piccoli pallini, ma è proprio una grana quando inizia a “sollevare la cresta”!

E che diamine… vorrei comandare io sul mio corpo a parte “quel pelino di Sla” che mi ha reso al pari di una mummietta! Ma “zia serra” è proprio fastidiosa.

Quando inizio a non respirare bene, nonostante il respiratore, capisco che “sono abitata”. Mi faccio la diagnosi e decido di prendere il solito antibiotico che la debella. Ica riesce sempre a convincermi a fare il broncoaspirato (un esame per prelevare un po’ di materiale da analizzare dai miei bronchi) il giorno prima di iniziare l’antibiotico, anche se io me la sento e non ci sarebbe bisogno. Ma lo faccio per dimostrare che avevo “visto giusto”! A voglia se riconosco i sintomi! E finora non ho sbagliato una sola volta. Quando arriva il risultato del broncoaspirato con scritto “serratia”, mi dico “quasi soddisfatta” della diagnosi: lo sapevo che era lei! Ormai è una battaglia all’ultimo “pallino” con “zia serra”!

Ormai i miei rianimatori ci hanno rinunciato a seguire il solito “iter” con me, e cioè fare prima il broncoaspirato, aspettare 4-5 giorni il risultato e, solo dopo, iniziare l’antibiotico. Beh, io accelero i tempi perché… sono io a respirare male. E mi chiedo: perché devo continuare a stare male finché non arriva il risultato del broncoaspirato? Eh no, io inizio subito l’antibiotico con dose da cavallo il primo giorno e poi si continua con la dose “normale”! I miei medici dopo quasi 12 anni che hanno a che fare con la mia testardaggine hanno “alzato bandiera bianca” e mi lasciano fare perché è una battaglia persa… “Farmi ragionare”?! Hanno capito che quando decido una cosa, non riescono a farmi cambiare idea e… vado per la mia strada imperterrita!

Quindi, ogni tanto, sono a “botte” di antibiotici che fortunatamente mi fanno stare meglio e soprattutto, riinizio a respirare meglio perché, credetemi sulla parola, non respirare è davvero brutto. Non vi racconto bugie visto che, in tanti anni, mi sono fatta una grande cultura in merito e questa serratia. Mi ha sempre dato fastidio… Cosa volete che vi dica? Siamo incompatibili di carattere! Eh, non si può andare d’accordo con tutti… Io e “lei” ci siamo decisamente antipatiche… Anzi ci facciamo i dispetti… Lei non mi fa respirare e io… la “elimino” con gli antibiotici!

E dire che gli studiosi dicono che è un batterio inoffensivo ma dovrebbero anche aggiungere che è molto fastidiosa! Lo so io e quelli che se lo beccano! Beh, ho finito l’anno con gli antibiotici e iniziato l’anno con gli antibiotici. E tutto per colpa di… quell’antipatica di serratia!

È carina ma proprio… non la sopporto!

Bacioni

Susanna


  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •