Allevi ma che stai a di’?10. «A volte mi sento invadente»

Allevi ma che stai a di’? raccolta delle frasi più folgoranti del pianista marchigiano.

Io sono un peccatore e vi confesso il mio peccato: a volte ho paura!
Grazie al vostro affetto io ho potuto realizzare un sogno, semplicissimo: suonare la mia musica. Avrei potuto perdermi in mille rivoli e strade alternative, cedere a compromessi, fare altro, invece mi viene data la possibilità di essere ascoltato con rispetto per quello che sono. Un privilegiato.
Eppure ho paura. Ci credete che a volte mi sento… invadente?
Invece di fare i salti mortali di gioia, l’inquietudine si appropria del mio cuore.
È un peccato, non me lo perdono!
Allora faccio a me stesso per la millesima volta la stessa promessa: domani sera, già da dietro le quinte sfiderò gli dei, afferrerò il cielo stellato e come una tovaglietta e lo metterò in tasca. Sarò ebbro e felice, foss’anche il mio ultimo concerto, aprirò il cuore  e mi farò abbracciare da quell’applauso.
Ma tanto già lo so, che dietro le quinte tremerò come una foglia.(Dal blog sul Corriere.it)

allegrotempestoso.blogspot.com

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •