Agli attacchi di una società impazzita si risponde con la solida bellezza. Cosa insegna l’imboscata alle Sentinelle

L’aggressione organizzata del 5 ottobre contro le Sentinelle in piedi (organizzata, perché i centri sociali si muovono se ispirati da qualcuno) aiuta a riflettere. Quali sono le vere armi del cristiano?

La prima è un intenso rapporto con Dio. Per i laici il modello sono i primi cristiani. Pietro è in carcere, e che si fa? Si prega, e Pietro viene liberato. Si prega non solo nelle occasioni disperate: gli Atti degli Apostoli ci raccontano la grande dimestichezza con lo Spirito Santo. Noi laici di oggi siamo stati educati a evitare l’Inferno piuttosto che a un rapporto continuo con Gesù. Questa è la vera falla, questo è il buco gigantesco che va colmato. Tutto ciò che io sono proviene da Dio, perché devo vivere senza rapporto continuo con Dio? Se la società impazzisce e insegue vanità la prima responsabilità è mia che non so trasmettere il fascino di Cristo.

Passando al piano operativo occorre comunicare la bellezza dell’amore fecondo. Finiamola col romanticismo emotivo e mostriamo la solidità e il fascino dell’amore vero alla prova degli anni. Il giornalismo, la fiction e l’intrattenimento sono l’occasione per i cristiani di gridare dai tetti la verità di quest’amore. Autori come Miriano, Guareschi, Torelli hanno trattato il tema della famiglia con stile invogliante e brillante. Newman e Chesterton sono modelli di positività e umorismo. Le battaglie civili non bastano da sole. Il nostro modello non è la Rivoluzione francese ma gli apostoli che portano la buona notizia del Vangelo.

@PippoCorigliano

Contenuti correlati

Video

Lettere al direttore

Foto

Welcome Back!

Login to your account below

Create New Account!

Fill the forms bellow to register

Retrieve your password

Please enter your username or email address to reset your password.

Add New Playlist