In mostra a Milano la grande suspance del cinema hitchcockiano

Marnie, Marion, Bates, Jeff, Lisa: a trent’anni dalla morte del grande maestro del brivido, i leggendari personaggi hitchcockiani diventano protagonisti di una rassegna fotografica nel cuore di Milano. Palazzo Reale infatti sarà il cuore, dal 21 giugno al 22 settembre 2013, della mostra Alfred Hitchcock nei film della Universal Pictures che, attraverso settanta fotografie, molte delle quali scattate nei momenti di pausa sul set, raccontano quasi mezzo secolo di quel cinema che ci ha tenuto col fiato sospeso e che, anche a distanza di molti anni, suscita sempre curiosità ed emozione.

Era lo stesso Alfred Hitchcock che affermava che «se fai esplodere una bomba il pubblico ha uno shock di dieci secondi, mentre se lo metti semplicemente al corrente della presenza di una bomba, la suspence può essere dilatata e il pubblico mantenuto in sospeso per cinque minuti», svelando, attraverso queste parole, il suo modus operandi che aveva come unico scopo quello di tenere gli spettatori in sospeso il più a lungo possibile. E come i suoi film, la rassegna non si puo raccontare, ma, semplicemente, osservare.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •