Google+

Zelig 2012: Bisio e Cortellesi come Stoppa e Morelli

gennaio 11, 2012 Carlo Candiani

Il duo di Zelig ripresenterà un vecchio sketch dal nome Eleuterio e Sempretua

Diceva nel 1700 il chimico e biologo francese Antoine Laurent de Lavoiser: “Niente si crea, niente si distrugge, tutto si trasforma”. Così devono aver pensato anche gli autori di Zelig, che nelle puntate della nuova serie, in onda dal 13 gennaio, riproporranno grazie all’interpretazione di Claudio Bisio ePaola Cortellesi un “must” della radiotelevisione italiana, monopolistica, degli anni ’60: Eleuterio e Sempretua, una serie di sketch che trasmessi con enorme successo sulle onde radiofoniche, alla domenica mattina, nel mitico programma “Gran Varietà”. I protagonisti, a quel tempo, erano Paolo Stoppa eRina Morelli, nei panni di una coppia sempre in lite per futili motivi. Non un dialogo, ma due monologhi che si intrecciavano attraverso lettere (oggi, probabilmente, si userebbero gli sms o twitter) alla ricerca di una riconciliazione familiare sempre più difficile.

Era una comicità con ritmi puramente teatrali, scritta e interpretata con eleganza, proposta ad un pubblico non d’elite ma educato alla conversazione “in italiano”. Era un’Italia in cui la famiglia rappresentava un ambito riconosciuto dalla cultura sociale, tanto da riderci sopra anche con cattiveria (le battute sulla suocera di lei si sprecavano) e forse il grande successo fu dovuto anche a questa “dissacrazione” del formalismo del rapporto a due.

Siamo curiosi di vedere che effetto farà la riproposizione all’interno di uno spettacolo dal grande ritmo comeZelig, anche se la scenetta “teatrale” non è una novità per il programma di Gino & Michele: la panchina diAle & Franz era la rivisitazione del classico Sig. Veneranda, tratto dalle antologie delle nostre classi elementari. Sarà interessante confrontare il tasso di qualità teatrale tra la coppia storica Stoppa – Morelli e i neofiti Bisio – Cortellesi. E i testi avranno la stessa qualità del vocabolario italiano dello sketch originale?

Sia come sia, questa scelta conferma che la cosiddetta “nuova televisione” sta pescando sempre più nella tradizione del varietà degli anni d’oro della Rai: l’operazione di Fiorello ne è la dimostrazione lampante e ora anche Zelig si accoda al trend vincente. Se la rivisitazione in chiave moderna di “Eleuterio e Sempretua” sarà convincente, se il pubblico risponderà con divertimento, se la critica televisiva spenderà qualche parola in più per questo “revival”, vorrà dire che la rincorsa alla tivù di qualità, anche nell’intrattenimento in prima serata, sarà compiuto e i responsabili dei palinsesti televisivi dovranno tirare le necessarie conclusioni. Buona fortuna, Zelig!

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

“All for freedom, freedom for all”. È il nuovo motto di Harley-Davidson che intende sedurre anche chi non è (ancora) un motociclista

L'articolo Harley-Davidson, nuovo slogan proviene da RED Live.

Nel bel mezzo di Agosto, la Casa di Iwata lancia un criptico video teaser che anticipa quanto verrà svelato il 6 settembre alle 17:00: la Yamaha T7

L'articolo Yamaha T7, il video teaser proviene da RED Live.

Si chiama Nolan N90-2 ed è l’apribile entry level di Nolan. Adatto sia all’utilizzo in città sia per un lungo viaggio, costa 269,99 euro

L'articolo Nolan N90-2, apribile entry level proviene da RED Live.

I fiori mai sbocciati dell’automobilismo mondiale No, loro non ce l’hanno fatta. Non sono riuscite ad arrivare in produzione, perse nei meandri delle logiche commerciali, del marketing, degli eventi globali o, semplicemente, dell’indecisione dei costruttori. Sono quelle centinaia di concept car – o prototipi che dir si voglia – realizzati in piccolissimi numeri, quando non […]

L'articolo Le auto che non sono mai nate proviene da RED Live.

La Volkswagen Tiguan 2.0 BiTDI DSG 4M R-Line è una suv compatta per chi va sempre di corsa ma non per questo manca di praticità. Si parte da 46.000 euro.

L'articolo Prova Volkswagen Tiguan 2.0 BiTDI DSG 4M R-Line proviene da RED Live.

MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download
logo EA-Group
logo EA-Group
logo La nuova Bussola quotidiana