Google+

“Wonder Woman”, un film di armi e amore migliore delle attese

giugno 16, 2017 Simone Fortunato

Un’amazzone dotata di forza sovrumana finisce nel bel mezzo della Prima Guerra mondiale. Il film funziona anche, paradossalmente, perché la regista non è una virtuosa.

WONDER WOMAN

Avevamo qualche pregiudizio su questo Wonder Woman. Una cosa alla Xenia – Principessa guerriera, pensavamo, con romanticherie ed effetti posticci. E invece no, il film funziona per la maggior parte. Funziona perché Gal Gadot è una bestia, ha delle gambe che non finiscono più, è atletica ed è vera protagonista: sa recitare, sa perfino far sorridere nelle sequenze in cui l’amazzone cerca di ambientarsi nel mondo civile.

E il film funziona anche, paradossalmente, perché la regista non è una virtuosa. Lei, che aveva diretto la Theron in Monster, lascia perdere le sottotrame e i troppi personaggi che avevano affollato i precedenti film targati DC Comics per concentrarsi su una storia lineare, la bella protagonista alle prese con le armi e con l’amore. Il risultato è un buon intrattenimento, quasi un film di guerra più che da supereroi in senso stretto, con solo una prima mezz’ora deboluccia a causa di uno spiegone evitabile ed effetti non all’altezza. 

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

Forse non sarà la supercar più aggraziata sulla faccia del Pianeta, ma è senza dubbio la McLaren più estrema mai realizzata. Il suo nome è Senna, in omaggio all’indimenticabile pilota brasiliano, e il peso a secco è da urlo: 1.198 kg. L’erede della hypercar P1, contrariamente ai rumors che la volevano ibrida come l’antenata, rinuncia […]

L'articolo McLaren Senna: la più estrema di sempre proviene da RED Live.

Il preparatore americano Hennessey sembra avere un’unica missione nella vita: lasciare a bocca aperta. Dopo aver creato sia la Venom GT, hypercar in grado di toccare i 435 km/h grazie a un V8 7.0 biturbo da 1.451 cv, sia l’evoluzione Venom F5, accreditata sulla carta di una velocità massima di oltre 480 km/h, ora si […]

L'articolo Hennessey VelociRaptor 6×6: forza bruta proviene da RED Live.

La nuova Multistrada 1260 cambia radicalmente con le novità che riguardano circa il 30% del progetto; smussa gli spigoli vivi del motore precedente motore e guadagna nella guida ora più fluida e rotonda meno reattiva.

L'articolo Prova Ducati Multistrada 1260 proviene da RED Live.

Per le piccole inglesi supersportive è già tempo di pista. Al freddo dell'autodromo di Cremona partono i primi test della stagione. Il nuovo calendario prevede anche una trasferta al Paul Ricard. C'eravamo anche noi

L'articolo MINI Challenge, è già 2018 proviene da RED Live.

La 5 porte giapponese saluta da lontano le quattro generazioni che l’hanno preceduta, mostrando linee più slanciate e tante possibilità di personalizzazione. Si dota inoltre di dispositivi di controllo appannaggio di auto di segmento superiore. Prezzi a partire da 16.700 euro

L'articolo Prova Nissan Micra N-Connecta IG-T proviene da RED Live.

MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download