Google+

Wind Jet, i siciliani trovano la soluzione in una new.co

settembre 7, 2012 Chiara Rizzo

Il presidente della compagnia low cost siciliana ha chiesto al ministro Passera un incontro in cui presenterà le sue idee. O l’ingresso di una cordata di privati o un’alleanza mista con l’intervento della finanziaria della Regione

Wind Jet, la compagnia aerea siciliana low cost costretta a sospendere i propri voli ad agosto per la situazione debitoria, lotta da settimane per evitare quella che dal presidente della società, Nino Pulvirenti, è considerata una terribile “retrocessione”: il ricorso alla Prodi bis e il commissariamento della società, sulla scia di quanto è avvenuto in altri casi celebri, come la Parmalat o la Cirio. Wind Jet ad agosto si è impegnata a trovare delle soluzioni alternative con il ministro dello Sviluppo Corrado Passera, che subito aveva convocato un tavolo per evitare il fallimento della compagnia. Dopo varie indiscrezioni trapelate in queste ultime settimane, compresa l’offerta di affitto stralciato di alcuni aerei della compagnia portata avanti da una cordata di imprenditori siciliani, oggi finalmente si apprende quali sono le piste più sicure rintracciate da Pulvirenti.

NEW.CO IL 13 SETTEMBRE. Il numero uno di Wind Jet ha scritto al ministro Passera per chiedere un incontro nel quale presenterà il piano per una new.co, che nasce invece sul modello di quanto accaduto con Alitalia, con una bad company che assorba le posizioni debitorie, e una cordata di imprenditori che acquistino la “parte sana” di Wind Jet, che vanta rotte e slot particolarmente appetibili, essendo il principale competitor della compagnia di bandiera sulle rotte da e per la Sicilia.

Verrebbe inoltre riassorbito il personale di Wind Jet, attualmente in cassa integrazione, e si troverebbe una soluzione contro i rincari dei biglietti seguiti al blocco dei voli (i prezzi sono raddoppiati o triplicati in tutta l’isola), sia contro il rischio di un effetto domino sull’indotto. Pulvirenti progetta una ripartenza completa della compagnia: le uniche condizioni sono che la base operativa resti Catania, che la new.co resti strutturata in Sicilia e resti elemento essenziale del trasporto aereo dell’isola.

LE DUE PISTE. Per raggiungere questo scopo si delineano due strade. La prima è quella di una cordata di imprenditori privati (diversa da quella che ha proposto l’affitto degli aerei) sia italiani sia stranieri, contattati da Pulvirenti sin dalle prime ore dopo il fallimento della trattativa con Alitalia. Questa soluzione avrebbe il vantaggio di permettere l’immediata ripartenza della nuova compagnia aerea, ma porrebbe maggiori dubbi sulla permanenza della struttura nell’isola.

Si è affacciata dunque una seconda soluzione, anche questa completamente “made in Sicilia”. L’ipotesi b, prevede a fianco della cordata un finanziamento dell’Irfis, la finanziaria della Regione siciliana: la ripresa delle attività in questa seconda opzione sarebbe graduale, ma l’ente renderebbe garantito il legame tra l’azienda e il territorio. Entrambe le trattative sono state condotte dal solo Pulvirenti e in grade riserbo, motivo per il quale non è ancora trapelata l’identità degli imprenditori coinvolti.

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

La fortwo, l’utilitaria più corta sul mercato – è lunga solo 2,69 m – si aggiorna. La novità principale è rappresentata dalla disponibilità di serie, sin dall’allestimento entry level youngster, della frenata automatica d’emergenza e dei fendinebbia. Un upgrade in materia di sicurezza tutt’altro che marginale, esteso anche alla versione a quattro posti forfour. Tessuto […]

L'articolo smart fortwo e forfour 2018: danno di più proviene da RED Live.

Vi piace pedalare in collina? Se volete farlo in compagnia di migliaia di altri ciclisti, e con la possibilità di mettere alla prova il vostro spirito agonistico, l’occasione giusta è la 5° edizione della Granfondo Scott, in programma il 3 settembre 2017 con partenza e arrivo a Piacenza Expo. La manifestazione propone due percorsi, caratterizzati […]

L'articolo Granfondo Scott, al via il 3 settembre proviene da RED Live.

C’è qualcosa che non torna… Non dovevi cambiare radicalmente? Non dovevi votarti alla collocazione centrale del motore? Ah, manca ancora un anno? Questo, allora, significa che sei l’ultima versione della Corvette “tradizionale”. Il canto del cigno di una delle muscle car più apprezzate al mondo che, per festeggiare i 65 anni di carriera, debutta nella […]

L'articolo Chevrolet Corvette MY18: l’ultima volta proviene da RED Live.

“All for freedom, freedom for all”. È il nuovo motto di Harley-Davidson che intende sedurre anche chi non è (ancora) un motociclista

L'articolo Harley-Davidson, nuovo slogan proviene da RED Live.

Nel bel mezzo di Agosto, la Casa di Iwata lancia un criptico video teaser che anticipa quanto verrà svelato il 6 settembre alle 17:00: la Yamaha T7

L'articolo Yamaha T7, il video teaser proviene da RED Live.

MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download
logo EA-Group
logo EA-Group
logo La nuova Bussola quotidiana