Google+

Whirpool acquista Indesit

luglio 11, 2014 Chiara Rizzo

Per 758 milioni di euro, il 60,4 per cento delle quote passano dall’attuale proprietà, la famiglia marchigiana Merloni, agli statunitensi: «Whirpool costruirà un futuro solido e di crescita»

L’azienda statunitense Whirpool ha raggiunto l’accordo con la famiglia Merloni per l’acquisto del 60,4 per cento delle quote dell’italiana Indesit. La storica azienda marchigiana di elettrodomestici passa dunque di mano al prezzo di 758 milioni di euro (pari a 11 euro per azione): la Whirpool ha annunciato che dopo l’approvazione del tribunale di Ancona e l’autorizzazione dell’Antitrust, perfezionerà l’acquisto con un Opa pubblica sulle restanti azioni, mantenendo il prezzo di 11 euro ciascuna.

LA STORIA DELL’AZIENDA. Con Indesit passa di mano agli stranieri un pezzo di storia economico-industriale italiana. L’azienda è stata fondata nel 1953 a Torino, e fin dall’inizio ha prodotto lavatrici, frigoriferi, congelatori, arrivando ad essere negli anni del boom economico la terza del settore a livello nazionale, e a contare, fino agli anni ’70, otto impianti produttivi e circa 12mila dipendenti. Indesit però dal 1980 entrò in una lunga fase di crisi, e l’azienda arrivò ad essere commissariata (i dipendenti crollarono a 7mila): tuttavia riuscì a migliorare i propri conti e nel 1987 venne acquistata dall’attuale proprietà, la famiglia Merloni, a sua volta proprietaria del principale competitor, Ariston: iniziò una fase di progressiva crescita che a metà anni ’90 ha riportato la Indesit ad essere la seconda azienda di elettrodomestici in Europa. Dal 2005, l’intero gruppo Merloni elettrodomestici cambiò anzi il proprio nome con l’attuale Indesit company.

LA VECCHIA PROPRIETA': «COSTRUIRANNO UN FUTURO SOLIDO». L’amministratore delegato di Fineldo (la holding della famiglia Merloni che fino ad oggi ha controllato Indesit), Gian Oddone Merli, ha commentato così la vendita: «L’accordo ha l’obiettivo di dotare Indesit di tutti gli strumenti per costruire un futuro solido e sostenibile. Nel corso di un dialogo durato molti mesi, Whirlpool ha dimostrato di essere il partner giusto in grado di esprimere una progettualità che premi il percorso di crescita e di attenzione alla qualità che ha sempre caratterizzato Indesit. I benefici che Indesit trarrà da questo investimento sono molteplici». Nonostante queste assicurazioni, ribadite anche dal presidente di Whirpool corporation Jeff Fetting, oggi i sindacati hanno richiesto con urgenza un incontro ai vertici per avere assicurazioni sul mantenimento degli attuali livelli di occupazione.

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

La Volkswagen Tiguan 2.0 BiTDI DSG 4M R-Line è una suv compatta per chi va sempre di corsa ma non per questo manca di praticità. Si parte da 46.000 euro.

L'articolo Prova Volkswagen Tiguan 2.0 BiTDI DSG 4M R-Line proviene da RED Live.

Mentre tutti sono sotto l’ombrellone, la Casa varesina presenta le ultime due moto che mancavano all’appello dell’Euro4: le F3 (675 e 800) e la Dragster 800 RR. E con l’occasione…

L'articolo MV Agusta F3 e Dragster 800 RR Euro4 proviene da RED Live.

La fame del colosso indiano Bajaj sembra non avere fine: dopo aver conquistato il 49% del Gruppo KTM, ora punta a un noto Marchio inglese. Nasce così la partnership (commerciale) Triumph e Bajaj

L'articolo Triumph e Bajaj, insieme per le piccole proviene da RED Live.

Black Jack, come il gioco d’azzardo che coinvolge banco e giocatori. In questo caso, però, il ruolo del casinò viene interpretato dalla Opel e l’oggetto del desiderio non è il classico “21”, bensì la city car Adam in edizione speciale. L’inedito allestimento Black Jack, che esalta l’inclinazione alla personalizzazione tipica dell’utilitaria tedesca, porta in dote […]

L'articolo Opel Adam Black Jack: scommessa vinta proviene da RED Live.

Dopo il successo ottenuto con la 300, Beta allarga ulteriormente la gamma delle enduro “facili”: ora è il momento della Beta XTrainer 250, moto facile per alcune soluzioni ma comunque capace di grandi cose

L'articolo Beta Xtrainer 250 proviene da RED Live.

MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download
logo EA-Group
logo EA-Group
logo La nuova Bussola quotidiana