Google+

Washington, suicidio assistito: nel 2013 morti in aumento del 43 per cento

giugno 17, 2014 Leone Grotti

Nel 2013 sono morte 159 persone rispetto alle 116 del 2012. Solo il 36 per cento ha citato come causa della sua scelta la paura del dolore, il 61 per cento invece non voleva essere un peso per la sua famiglia

washington-suicidio-assistitoLe persone morte per suicidio assistito nello Stato di Washington nel 2013 sono aumentate del 43 per cento rispetto all’anno precedente, secondo il rapporto ufficiale del governo. La pratica, legalizzata il 5 maggio 2009, consente ai medici di fornire un farmaco letale alle persone affette da gravi malattie con meno di sei mesi di aspettativa di vita.

«NON VOGLIO ESSERE UN PESO». Nel 2013, 173 persone hanno richiesto e ottenuto dai medici il farmaco letale. Di questi, 159 sono morti, solo 119 dopo aver ingerito il farmaco. Spesso infatti i pazienti richiedono l’occorrente per il suicidio ma non ne usufruiscono subito. Secondo il rapporto la maggior parte delle persone che ha richiesto il farmaco ha citato come motivazione la paura di perdere la propria autonomia, la propria dignità o la possibilità di partecipare ad attività che rendono la vita godibile.
Solo il 36 per cento dei richiedenti ha citato come causa il possibile dolore futuro dovuto alla malattia, mentre è preoccupante che il 61 per cento temeva di essere «un peso per la sua famiglia o gli amici». Il 13 per cento, infine, ha motivato il suo gesto con «le implicazioni finanziare» della sua morte.

VITTIME IN COSTANTE AUMENTO. I dati dell’aumento delle morti per suicidio assistito confermano il trend dell’anno scorso: nel 2012 116 persone sono morte, rispetto alle 101 del 2011, alle 85 del 2010 e alle 64 del 2009. È in continua crescita anche il numero delle prescrizioni: 173 nel 2013, 121 nel 2012, 103 nel 2011, 87 nel 2010 e 65 nel 2009.

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

3 Commenti

  1. Galcian79 scrive:

    Costituisce una grande ed incomprensibile discriminazione il fatto che possano usufruire del servizio solo i malati terminali con un’aspettativa di vita inferiore ai sei mesi.
    Per gli americani i cittadini perfettamente sani sono evidentemente cittadini di serie B.

La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

Nel mondo delle supercar c’è grande fermento per l’imminente debutto della Aston Martin Valkyrie e della Mercedes-AMG Project One, “parenti strette” delle vetture da Formula 1. Auto che, però, vuoi per il frazionamento dei propulsori, vuoi per alcune soluzioni telaistiche, non attingono tanto profondamente quanto affermato nei proclami alla tecnologia delle monoposto. Diversamente da quanto […]

L'articolo Ferrari F50: la Formula 1 sono io proviene da RED Live.

Ha riconquistato ciò che un tempo era già suo. La Honda Civic Type R di nuova generazione è tornata al Nürburgring, riprendendosi il record per le vetture a trazione anteriore. Del resto, quello che altri chiamano “l’Inferno verde”, vale a dire la mitica Nordschleife – in tedesco l’anello nord – pista di 20,8 km entrata […]

L'articolo Honda Civic Type R MY17: Regina del Ring proviene da RED Live.

Cittadino, fuoristradista, “agonista”, pratico o “alieno”. Cinque modi d’essere automobilista. Cinque modi d’interpretare SUV e crossover. Ecco 20 modelli che soddisfano ogni gusto e desiderio.

L'articolo SUV e crossover compatte: ecco le migliori 25 proviene da RED Live.

Ebbene sì, è accaduto. Anche il Giaguaro si è spuntato le unghie ed è sceso a compromessi con il downsizing. La rinnovata sportiva F-Type, disponibile in configurazione sia Coupé sia Convertible, verrà dotata di un “piccolo” 4 cilindri 2.0 turbo da 300 cv, destinato ad affiancare i confermati V6 e V8 Supercharged. Turbina twin-scroll Pietra […]

L'articolo Jaguar F-Type 2.0T: la prima volta del 4 cilindri proviene da RED Live.

In mezzo a tante amenità con gli occhi a mandorla, al Salone di Shanghai si possono ammirare anche alcune autentiche perle. Tra queste merita una menzione speciale l’Aston Martin Vantage S Great Britain Edition, una serie speciale tirata in soli cinque esemplari destinati proprio al mercato cinese. Ciascuno sarà venduto a 236.000 sterline, pari a […]

L'articolo Aston Martin Vantage S Great Britain Edition proviene da RED Live.

banner Mailup
logo EA-Group
logo EA-Group
logo La nuova Bussola quotidiana