Google+

Washington, suicidio assistito: nel 2013 morti in aumento del 43 per cento

giugno 17, 2014 Leone Grotti

Nel 2013 sono morte 159 persone rispetto alle 116 del 2012. Solo il 36 per cento ha citato come causa della sua scelta la paura del dolore, il 61 per cento invece non voleva essere un peso per la sua famiglia

washington-suicidio-assistitoLe persone morte per suicidio assistito nello Stato di Washington nel 2013 sono aumentate del 43 per cento rispetto all’anno precedente, secondo il rapporto ufficiale del governo. La pratica, legalizzata il 5 maggio 2009, consente ai medici di fornire un farmaco letale alle persone affette da gravi malattie con meno di sei mesi di aspettativa di vita.

«NON VOGLIO ESSERE UN PESO». Nel 2013, 173 persone hanno richiesto e ottenuto dai medici il farmaco letale. Di questi, 159 sono morti, solo 119 dopo aver ingerito il farmaco. Spesso infatti i pazienti richiedono l’occorrente per il suicidio ma non ne usufruiscono subito. Secondo il rapporto la maggior parte delle persone che ha richiesto il farmaco ha citato come motivazione la paura di perdere la propria autonomia, la propria dignità o la possibilità di partecipare ad attività che rendono la vita godibile.
Solo il 36 per cento dei richiedenti ha citato come causa il possibile dolore futuro dovuto alla malattia, mentre è preoccupante che il 61 per cento temeva di essere «un peso per la sua famiglia o gli amici». Il 13 per cento, infine, ha motivato il suo gesto con «le implicazioni finanziare» della sua morte.

VITTIME IN COSTANTE AUMENTO. I dati dell’aumento delle morti per suicidio assistito confermano il trend dell’anno scorso: nel 2012 116 persone sono morte, rispetto alle 101 del 2011, alle 85 del 2010 e alle 64 del 2009. È in continua crescita anche il numero delle prescrizioni: 173 nel 2013, 121 nel 2012, 103 nel 2011, 87 nel 2010 e 65 nel 2009.

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

3 Commenti

  1. Galcian79 says:

    Costituisce una grande ed incomprensibile discriminazione il fatto che possano usufruire del servizio solo i malati terminali con un’aspettativa di vita inferiore ai sei mesi.
    Per gli americani i cittadini perfettamente sani sono evidentemente cittadini di serie B.

La rassegna stampa di Tempi
MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download
Il Paradiso andata e ritorno - Di Giovanni Fighera

Tempi Motori – a cura di Red Live

Assieme ad ABS ed ESP, il sistema di controllo elettronico della trazione è un cardine dei sistemi di sicurezza montati sulla vostra auto. Nel caso non lo sappiate, è un dispositivo elettronico in grado di rendervi le cose più semplici quando la strada è scivolosa. Scopriamolo assieme

L'articolo ASR, cos’è e come funziona il controllo di trazione delle auto proviene da RED Live.

400 cv, 855 kg e 2G di accelerazione laterale. La prima Dallara omologata per circolare su strada vanta prestazioni da capogiro. Disponibile in configurazione barchetta, targa o coupé scatta da 0 a 100 km/h in 3,25 secondi. E noi ci abbiamo fatto un giro

L'articolo Dallara Stradale, siamo saliti sulla barchetta dei record proviene da RED Live.

Nata anche da un'imbeccata di Stefano Accorsi, questa 308 al Nandrolone trasferisce su strada il meglio della versione Cup

L'articolo Peugeot 308 by Arduini Corse, one off su base GTi proviene da RED Live.

In 100.000 hanno raggiunto Praga da tutto il mondo per celebrare i 115 anni di un marchio più arzillo che mai. Una buona occasione per parlare del futuro di Harley-Davidson (che sarà anche elettrico) ma non solo

L'articolo Harley-Davidson, 115 di questi anni proviene da RED Live.

Arriva una serie speciale frutto della collaborazione con la rivista femminile Elle. Materiali e colori inediti si accompagnano a un rinforzo di tecnologia a bordo. Prezzi a partire da 13.250 euro

L'articolo Citroën C1 Elle Special Edition proviene da RED Live.