Google+

Voucher. Petteni (Cisl): «Governo inaffidabile. Così si favorisce il lavoro nero»

marzo 18, 2017 Francesca Parodi

Il segretario confederale della Cisl si dice deluso dal voltafaccia per «convenienze politiche» del governo. «Saranno penalizzati i giovani»

lavoro voucher

«Quando i temi sociali e del lavoro vengono inseriti dentro schemi politici, i disastri sono inevitabili». Così Gigi Petteni, segretario confederale della Cisl, commenta a tempi.it la decisione di abrogare gli articolo 48, 49 e 50 del Jobs Act relativi ai voucher. «Il governo ha dimostrato tutta la sua inaffidabilità e di non essere a contatto con la realtà e con un mondo del lavoro in continua trasformazione. È stato incoerente con quello che ha sostenuto ai tavoli fino all’altro giorno. I riformisti sono quelli che si pongono nel mezzo di due estremismi e si assumono le responsabilità, mentre gli inaffidabili sono quelli che passano dal tutto al niente».

LAVORO NERO. La Cisl era contraria al referendum chiesto dalla Cgil per l’eliminazione dei voucher: «Non crediamo che i temi del lavoro possano essere affrontati a sì e a no». L’obiettivo era invece quello di rivedere l’uso dei voucher: «Da due anni chiedevamo che questi buoni fossero modificati e che uscissero da certi campi, come l’edilizia e la manifattura. Invece oggi, con la decisione di eliminarli del tutto, si è scelto di allargare il lavoro nero in Italia, mettendo in difficoltà le famiglie e certi servizi, dove queste forme contrattuali avevano un loro significato». Secondo Petteni, quindi, ad essere penalizzati saranno innanzitutto i giovani che scelgono lavori occasionali come ripetizioni, baby sitting o servizi nella ristorazione e «saranno ora costretti a lavorare in nero, perché cosa facciamo, li assumiamo a libro paga o con complicate formule contrattuali che presuppongono un’infinità di burocrazia? Se un ragazzo lavora due o tre ore in una pizzeria, come lo tuteliamo?».

ALGORITMI POLITICI. Petteni si dichiara deluso dal cambio di rotta del governo, che inizialmente sembrava pronto a venir incontro alle richieste del sindacato: «Il ministro Poletti aveva sempre sostenuto l’utilità dei buoni lavoro. Il 9 marzo, durante un incontro ufficiale, il ministro aveva detto che la posizione del governo sui voucher era molto vicina al pensiero della Commissione lavoro della Camera, dove si stava valutando la possibilità di limitare i voucher ai servizi alla famiglia. Ma in una notte, per algoritmi politici, si è deciso di stravolgere tutto». A conti fatti, eliminare i voucher è solo una questione di «convenienze politiche», sostiene Petteni. «Alcuni ritengono che Renzi sia preoccupato per le sue primarie, altri dicono che il governo ha intenzione di studiare un’alternativa ai buoni lavoro dopo le amministrative. Fatto sta che chi governa dovrebbe dare una risposta ai timori delle persone, non prendere delle decisioni in base alle proprie paure».

Foto Ansa

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

Si infiamma il segmento delle hatchback sportive. La Renault non resta a guardare e risponde alle rivali più agguerrite del momento, vale a dire Ford Focus RS e Volkswagen Golf R, con la nuova generazione della Mégane RS. Attesa al debutto in occasione dell’imminente Gran Premio di F1 di Montecarlo, la media ad alte prestazioni […]

L'articolo Renault Mégane RS 2017: debutta a Montecarlo proviene da RED Live.

Con la nuova Micra, Nissan ha voltato pagina. La più recente generazione dell’utilitaria giapponese, presentata nel 2016, è infatti cresciuta nelle dimensioni – è più lunga di 17 cm e larga di 7 cm rispetto al vecchio modello – si è ispirata esteticamente alle SUV Qashqai e X-Trail, ha beneficiato di una linea aggressiva e […]

L'articolo Nissan Micra, si amplia la gamma proviene da RED Live.

Come uno scultore affina le proprie opere, così MINI dedica una serie di aggiornamenti ai modelli in gamma, concentrati principalmente sull’ampliamento delle dotazioni, delle combinazioni di colori e dell’offerta di motori. Protagonista principale è la crossover Countryman, ma beneficiano di una ventata di novità anche la hatchback e la Clubman. Le vetture in configurazione 2017 […]

L'articolo MINI model year 2017: una ventata di novità proviene da RED Live.

Ti guarda attraverso il finestrino semi abbassato, sorridendo sornione. Stringe tra le mani il volante di una Classe E (serie W211) del 2007 e, con malcelato orgoglio, ti dice che lui, con quell’auto, ha percorso 500.000 km limitandosi alla manutenzione ordinaria. Poi, quando scatta il verde, saluta con la manina e ti lascia lì, impietrito. […]

L'articolo Long run Mercedes-Benz E220d proviene da RED Live.

Continua l’offensiva Skoda nel segmento delle SUV. Dopo la Kodiaq, ecco debuttare in veste definitiva la Karoq, erede della conosciuta Yeti. Quest’ultima, sul mercato dal 2009, esce definitivamente di scena, cedendo il passo a una moderna, ma esteticamente più convenzionale, crossover dalle dimensioni compatte. 32 cm più corta della Kodiaq La nuova Karoq, “gemella diversa” […]

L'articolo Skoda Karoq: profumo di Tiguan proviene da RED Live.

Strategie di Content Marketing - Video Academy di MailUp - banner iscrizione
logo EA-Group
logo EA-Group
logo La nuova Bussola quotidiana