Google+

Viva l’Olimpiade, viva lo slittino di Zoeggeler che travolge finalmente il gossip su Buffon e Balotelli

febbraio 15, 2014 Fred Perri

La grandezza di questa manifestazione sta nell’esaltazione quadriennale di sport improbabili. Che finalmente contendono l’interesse alle sfuriate di Conte e al gossip su Buffon & D’Amico

La grandezza dell’Olimpiade non sta nello sfarzo della cerimonia inaugurale in cui molte nazioni, come la Russia a Sochi, mostrano i muscoli. Non sta nell’organizzazione (il doppio cesso olimpico è un must) o nella vincita di medaglie che incrementino l’orgoglio nazionale (e noi italiani ne avremmo bisogno, visto come ci trattano; non mi fate dir nulla dei due marò) o nella capacità di far parlare di sé (come i tedeschi e la loro mise imbarazzante).

No, la grandezza dell’Olimpiade sta nell’esaltazione quadriennale che proviamo per sport improbabili, come lo slittino. Ricordo ancora una gita sui monti con la scuola nella mia adolescenza, l’affitto di uno slittino di legno, unica possibilità di divertirsi per chi non aveva gli sghei per imparare a sciare. Era un aggeggio rustico, i più moderni di plastica. Adesso sono mostruosità tecnologiche su cui Zoeggeler e i suoi sodali scendono a velocità siderali. Ai miei tempi, quelli come me, con lo slittino, erano considerati dei paria. E in fondo, anche ora, chi fa lo slittino, per non parlare dello short track, lungo quattro anni è avvolto dal silenzio. Lo sport della neve è lo sci alpino, forse lo sci nordico.

L’Olimpiade trasforma tutte le zucche in carrozze. Per due settimane queste storie contendono l’interesse ai pianti di Balotelli, alle sfuriate di Conte, ai problemi dell’Inter, al gossip su Buffon & D’Amico. Fino a un nuovo oblio.

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

C’è qualcosa che non torna… Non dovevi cambiare radicalmente? Non dovevi votarti alla collocazione centrale del motore? Ah, manca ancora un anno? Questo, allora, significa che sei l’ultima versione della Corvette “tradizionale”. Il canto del cigno di una delle muscle car più apprezzate al mondo che, per festeggiare i 65 anni di carriera, debutta nella […]

L'articolo Chevrolet Corvette MY18: l’ultima volta proviene da RED Live.

“All for freedom, freedom for all”. È il nuovo motto di Harley-Davidson che intende sedurre anche chi non è (ancora) un motociclista

L'articolo Harley-Davidson, nuovo slogan proviene da RED Live.

Nel bel mezzo di Agosto, la Casa di Iwata lancia un criptico video teaser che anticipa quanto verrà svelato il 6 settembre alle 17:00: la Yamaha T7

L'articolo Yamaha T7, il video teaser proviene da RED Live.

Si chiama Nolan N90-2 ed è l’apribile entry level di Nolan. Adatto sia all’utilizzo in città sia per un lungo viaggio, costa 269,99 euro

L'articolo Nolan N90-2, apribile entry level proviene da RED Live.

I fiori mai sbocciati dell’automobilismo mondiale No, loro non ce l’hanno fatta. Non sono riuscite ad arrivare in produzione, perse nei meandri delle logiche commerciali, del marketing, degli eventi globali o, semplicemente, dell’indecisione dei costruttori. Sono quelle centinaia di concept car – o prototipi che dir si voglia – realizzati in piccolissimi numeri, quando non […]

L'articolo Le auto che non sono mai nate proviene da RED Live.

MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download
logo EA-Group
logo EA-Group
logo La nuova Bussola quotidiana