Google+

Questa è la fede di Myriam

marzo 25, 2015

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!
I commenti sono liberi. La redazione rimuoverà quelli offensivi.

34 Commenti

  1. John scrive:

    Le frasi dette da questa bambina sono straordinarie.
    Preghiamo sempre tanto e offriamo penitenze e digiuni per i nostri fratelli perseguitati specialmente in questo tempo di Quaresima e in particolare con la Via Crucis percé il Signore li aiuti nelle dificoltà e soprattutto a perdonare chi fa loro del male come ha fatto questa bambina che tanto potrebbe insegnare ai molti pseudo cattolici occidentali

    • rocco scrive:

      Incredibile la bimba, quando rispondeva si illuminava tutta, specialmente quando rideva. Che possa trovare sempre la gioia. Grazie Miryamj

  2. saras scrive:

    che impressione. che fede. che maturità umana. Grazie.

  3. Corrado scrive:

    Signore perdonami per la mia poca fede, perdonaci se in Occidente non abbiamo piu’ fede in Dio…

  4. Fabio scrive:

    Myriam, davvero grande è la tua fede! E che pena il nostro cristianesimo occidentale, ormai in via d’estinzione, intriso di chiacchere, di ipocrisia e di compromessi con il mondo.
    Che Dio ti benedica e ti custodisca, mostri a te il suo Volto e abbia di te misericordia.
    Grazie.

  5. Vanni scrive:

    E’ la Madonna da bambina, e si chiama come Lei.

    • N.B. scrive:

      Guardi che è mia nipotina e in realtà ha un altro nome. L’intervista era stata preparata a scuola e mia nipotina ha recitato la parte che aveva studiato. Non c’è che dire, mia nipotina è proprio brava!

  6. giuseppe pasetti scrive:

    struggente sino alla commozione. un dono della Grazia per strapaprci dal nostro torpore.un video da promuovere e farne una catechesi, anzi,fare catechesi mostrando la fede di questa straordinaria bambina.

  7. Valeria Paladino scrive:

    Grazie! Avevo ricevuto il filmato tradotto in inglese e non avevo capito niente, anche se quegli occhi di
    bambina felice mi avevano affascinato. Ora, grazie a voi, ho potuto capire quello che ha detto.
    Buon lavoro a tutti voi e congratulazioni per Tempi. Non siamo abbonati, ma lo compriamo tutte le
    settimane!

  8. erjon hysenaj scrive:

    mi aveva già commosso la intervista corta che avevano mostrato ma sicuramente questa versione completa di cui gli autori non si sono reso conto dello straordinario personaggio, mi ha fatto piangere, la intima amicizia di Miriam con Sandra la sua relazione con i alti e i bassi ma con un amore sempre in crescita dove alla fine Miriam si augura solo di vederla felice un giorno la sua amica sicura dell amore di entrambe per l’una e l’altra. poi mi sorprende la sua fede cresciuta tantissimo tanto di non odiare i nemici del suo popolo ma di perdonarli, e non solo Miriam si fida dell amore di Dio nella vita di tutti i giorni del suo amore providenciale, la sua brillantezza si vede quando dice che gli piace la scuola gli amici il suo amore per il canto canta in modo fantastico anche la canzone scelta da Miriam molto appropriata ….Sicuramente dopo questa intervista secondo le parole stesse di Miriam i suoi sentimenti sono venuti a noi pieni di vita e di sofferenza per questi piccoli che soffrono, sono tante le cose che mi dice la fede e la vita santa di questa piccola figli di Dio e credo che non si possono esaurire nemeno con un grazie o una preghiera o con miliaia di opere buone!

  9. Aldo scrive:

    Quella Miryam e’indubbiamente una fede incrollabile.
    E’quello di cui abbiamo bisogno noi occindentali.

  10. Ciccio scrive:

    e’ la madonna da bambina.. ahahahha

    • Controcorrente scrive:

      Sì, anch’io trovo ridicolo un commento del genere… “È la Madonna da bambina”! Ma che stupidaggine!

  11. marisa scrive:

    Non ho parole! !!!vorrei tanto avere questa fede e questa serenità. ..che bambina meravigliosa! !!!le auguro tutto il bene del mondo

  12. Controcorrente scrive:

    Niente di eccezionale. Una bambina graziosa, come ce ne sono tante. Con la testa piena di fantasie, sogni e illusioni, come capita a tante bambine. Probabilmente ripete i concetti che gli adulti hanno inculcato nella sua piccola mente ancora immatura, e anche questo è un fatto per nulla eccezionale, anzi purtroppo è molto frequente. Tutto sommato non siamo in presenza di un evento straordinario o di una bambina speciale, dotata di chissà quale fede o maturità. Direi, invece, che è tutto normalissimo.

    • Man of Constant sorrow scrive:

      Ciascuno è libero di manifestare il suo pensiero. Ma tanto contro corrente non sei. L’atteggiamento di scetticismo e il tentativo di dare Spiegazione antropologica a tutto è più di moda di quanto pensi. Ed è anche obsoleto. Quanto a schernire chi crede, e non solo i cristiani, è una cosa di cui è piena già la letteratura greca e latina. Basta pensare ad Aristofane che nelle nuvole fa la parodia di Socrate. Come vedi non sei ne controcorrente ne originale. Ma alla sapienza viene resa giustizia dalle sue opere

      • Controcorrente scrive:

        “Controcorrente” è una persona che non la pensa come gli altri. Una “voce fuori dal coro” o una “voce contraria”: insomma, il concetto è quello. Io ho voluto utilizzare uno pseudonimo che chiarisse da subito la mia posizione contraria a quella dei commentatori che vanno in estasi per una una ragazzina come tante altre, normalissima, per nulla straordinaria o diversa dalle coetanee. La sua personale interpretazione del mio pseudonimo non ha nulla a che fare col significato che io ho inteso dargli. La saluto distintamente.

        • saby scrive:

          Controcorrente non vuol dire incapace di guardare la realtà..invece tu non la sai guardare,perché questa bambina ha vissuto la paura,la fuga,la perdita di tutto quello che aveva.I bambini non sono bambole senza intelligenza e sentimenti. la sua fede,anche se trasmessa sicuramente dagli adulti,é sua ed é forte,perché ha parlato della sua vita,delle sue esperienze e ha dato un senso a tutto.Tu come fai a giudicare una vita così provata dal tuo comodo divano?

          • Controcorrente scrive:

            Intanto il “tu” si dà ai parenti, agli amici e a chi lo permette espressamente, non agli sconosciuti. Premesso questo, lei come può sapere con certezza che io sia su un “comodo divano”? Per quanto ne so io, una persona sconosciuta che scrive un commento può essere magari seduta su una sedia a rotelle e si tiene in contatto con altre persone grazie al computer… Può anche darsi, chissà… Io, per prudenza, non dico mai a nessuno: “Lei giudica dal suo comodo divano”. Non sono in grado di saperlo. E non esprimo mai giudizi su persone o avvenimenti, se non ho dati sufficienti che mi consentano di farmi almeno un’idea generale, come per il caso di questa ragazzina. Lei ha scritto: “Controcorrente non vuol dire incapace di guardare la realtà”: giustissimo, e infatti io ho scritto chiaramente: “Controcorrente è una persona che non la pensa come gli altri”. Io non sono d’accordo con chi esalta una ragazzina normalissima come se fosse un’eroina o una divinità e magari disprezza i nostri bambini, come ha fatto quella lettrice che li ha definiti tutti “viziatissimi”. Come può essere certa, senza conoscerli, che i nostri bambini sono tutti quanti, nessuno escluso, “viziatissimi”? Personalmente, io non ne conosco nemmeno uno che sia così. Myriam la dea non si tocca e i nostri bambini sono tutti da disprezzare? No, non sono d’accordo. E questo non significa che io “non so guardare la realtà” o che “giudico dal mio comodo divano”. Io non esprimo mai giudizi affrettati su persone delle quali non so assolutamente niente.

            • Q.B. scrive:

              Cit. controcorrente: “Sì, anch’io trovo ridicolo un commento del genere… “È la Madonna da bambina”! Ma che stupidaggine!”

              Si nota subito che ci troviamo di fronte a un giudizio decisamente ponderato e non affrettato sulla persona (il commentatore) sulla quale non sa assolutamente niente.

              Si ma tu, dico tu, cioè intendo proprio tu, lo sai che ditini ritti come il tuo ne sono stati agitati tanti in questo spazio? Siamo avanzi di trincea, avvezzi a nasare i troll dalle loro incoerenze come il napalm la mattina (un premio a chi indovina la citazione). Fai autogeno e riprova.

              • Controcorrente scrive:

                Sì, ma lei, dico lei, cioè intendo proprio lei, l’italiano lo capisce? Perché, se lo capisce, non avrebbe dovuto riportare proprio quella frase per cercare di smontare la mia posizione: chiunque capisca l’italiano vede subito che nella frase “trovo ridicolo un commento del genere” il giudizio riguarda, in maniera evidente, solo ed esclusivamente il commento, non il commentatore. Io non ho espresso alcun giudizio sul commentatore perché non lo conosco, non ho alcun dato che mi consenta di farmene un’idea e quindi non posso esprimerne un giudizio. E neppure mi interessa giudicarlo. Cosa me ne dovrebbe importare? Non c’è nessuna contraddizione con ciò che ho scritto in precedenza. Che cosa credeva di dimostrare? Io ho giudicato il commento, non il commentatore. E lo ripeto, dire che questa ragazzina “è la Madonna da bambina” è un commento ridicolo, una stupidaggine grande quanto una casa. Non vedo come potrebbe essere diversamente. Poi, se lei vuole interpretare le mie affermazioni di testa sua e trovarci chissà quale contraddizione, la cosa non mi riguarda. Io scrivo in italiano, se lei non lo capisce, è un problema suo.

  13. maura scrive:

    Grazie. Stupore per tanta profomda fede e purtroppo un paragone con i nostri viziatissimi bambini.

    • Controcorrente scrive:

      No, non sono d’accordo nel dire “i nostri viziatissimi bambini”. Non è giusto parlare per tutti. Ci saranno anche bambini “viziatissimi”, ma io ne conosco tanti altri che non lo sono affatto. Non ho capito perché i nostri bambini debbano essere sempre paragonati in senso negativo a quelli di altre culture. I nostri bambini valgono quanto gli altri. Io mi rifiuto di considerare gli altri bambini come eroi da esaltare e i nostri bambini, tutti quanti, come se fossero i peggiori del mondo, da disprezzare. Non è giusto.

    • Alessia Lucia scrive:

      Io ho due bambini e posso assicurare che non sono affatto “viziatissimi”. Non li ho abituati ad avere ogni cosa che volevano e ho insegnato loro ad essere generosi e solidali verso i bambini menoo fortunati. Non mi piacciono le facili generalizzazioni. Bisogna conoscere le singole persone anziché giudicare in blocco tutta una categoria di individui. “I nostri bambini” non sono tutti “viziatissimi”. I miei bambini assolutamente no.

  14. Federico scrive:

    vedere

La rassegna stampa di Tempi
Pellegrinaggio iStoria-Tempi in Terra Santa

Tempi Motori – a cura di Red Live

Dal 9 all'11 settembre, a Mandello, torna in scena la passione dei Guzzisti. Un week-end di eventi per festeggiare il 95° compleanno del marchio dell'aquila e cominciare il conto alla rovescia che porterà al Centenario.

Più difficile a leggerlo che a spiegarlo... Sono le nuove ruote top di gamma in alluminio che DT Swiss presenterà all'Eurobike. Rivestimento ceramico, leggerezza, scorrevolezza e compatibilità tubeless a 998 euro.

La Casa giapponese è quasi pronta a immettere sul mercato la prima trasmissione a tre frizioni e 11 marce al mondo. Promette di ridurre i consumi, incrementare il comfort e garantire una rapidità sconosciuta ai cambi tradizionali.

Forme più slanciate e sportive per la Kia più venduta, giunta alla quarta generazione

Più comfort con le nuove sospensioni: è la promessa per Touring e CVO, rinnovate per il 2017

banner Mailup
logo EA-Group
logo EA-Group
logo La nuova Bussola quotidiana